22:55 12 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
0 80
Seguici su

La modernizzazione del cosmodromo marittimo Sea Launch per i lancio dei missili “Soyuz-5” al posto dell’ucraino “Zenit 3SL” potrebbe essere condotta dalla compagnia S7 del Centro russo per l'utilizzo di infrastrutture spaziali a terra (TSENKI), riporta RIA Novosti citando Rano Zuraeva.

"Sea Launch è stato realizzato da noi e dunque oltre a noi nessuno è in grado di ammodernarlo. Dunque si, intendiamo partecipare alla modernizzazione della piattaforma di lancio marittima se S7, che possiede la piattaforma, ci ordinerà questo lavoro.

Come ha dichiarato Zuraeva il TSENKI attende la fine delle procedure burocratiche, dopo di che inizieranno i lavori. "Credo che i nuovi proprietari del "Sea Launch" sono pronti a procedere e a lanciare un nuovo missile. Noi come contraenti possiamo eseguire tutti gli aggiornamenti necessari per il lancio del Soyuz-5. Niente ostacola la possibilità di condurre in parallelo l'ammodernamento del complesso di lancio Zenit a Bajkonur " ha concluso.

A giugno il capo della RKK "Energia" Vladimir Solnzev ha comunicato che il razzo vettore russo "Soyuz-5 verrà adattato per essere lanciato dal "Sea Launch".

Il "Soyuz-5", razzo di classe media, è stato progettato in Russia per sostituire i razzi ucraini "Zenit". Il razzo vettore sarà in grado di portare in orbita a bassa fino a 17 tonnellate di carico utile, inclusi i piloti nei lanci con equipaggio, e in orbita geostazionaria (con l'aiuto di uno stadio superiore) fino a 2,5 tonnellate.

Correlati:

La nuova Soyuz 5 verrà lanciata da Sea Launch
Energhia: con Boeing accordo per il progetto Sea Launch
La Sea Launch non è ancora diventata russa al 100%
Tags:
Spazio, Tecnologia, razzo-vettore, Lancio, s7, RKK "Energia", Sea Launch, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook