11:31 24 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
211
Seguici su

L’ambasciata USA a Mosca ha annunciato che i cittadini russi dovranno ottenere i visti americani in altri paesi. In risposta i russi hanno proposto di chiudere l’ambasciata, visto che non svolge la sua funzione principale.

Il rilascio di visti americani in Russia è sospeso dal 23 agosto al 1 settembre a causa della riduzione del personale diplomatico in risposta alle nuove sanzioni USA contro la Russia. Secondo le nuove condizioni, per l'ottenimento dei visti turistici e d'affari sono necessari 85 giorni, per quelli di studio 36, e per gli altri tipi di visti l'ambasciata USA ha proposto ai russi di richiederli in altri paesi. Secondo l'ambasciata a Kiev e Pechino servono quattro giorni, a Tbilisi otto giorni e ad Astana 23.

I russi hanno ricordato sui social che il rilascio dei visti è una delle attività principali dell'ambasciata. Di conseguenza l'ambasciata può essere chiusa per inefficienza.

Alcuni invece hanno proposto di far ottenere i visti russi agli americani in altri paesi.

In precedenza il vice ministro degli esteri russo Sergey Ryabkov ha annunciato le contromisure russe alle sanzioni americane.

Correlati:

Bolivia, allarme di sicurezza inviato da Ambasciata Usa
Bombardata ancora Ambasciata russa a Damasco
Le auto dell'ambasciata USA lasciano il territorio della dacia nel Serebryanij Bor
Ultimatum ad Ambasciata USA: lasciare immobili a Mosca entro mezzogiorno
Tags:
Relazioni Internazionali, Visto, visti, ambasciata, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook