00:01 18 Febbraio 2020
Mondo
URL abbreviato
9100
Seguici su

La Russia per il quinto mese di fila è leader delle forniture di petrolio in Cina, esportando 4,97 milioni di tonnellate di greggio. Lo riferisce Bloomberg citando i dati dell’ufficio dogane cinese.

Le importazioni di petrolio cinesi dalla Russia a luglio sono aumentate del 54% in termini annuali, mentre nel mese di giugno sono stati importate 5,22 milioni di tonnellate.
L'Arabia Saudita ha erogato 3,99 milioni di tonnellate di petrolio nel mese di luglio, pari allo 0,82% in meno rispetto all'anno precedente. A giugno l'indicatore era di 3,85 milioni di tonnellate.
L'Angola ha esportato 3,91 milioni di tonnellate di petrolio in Cina, l'indicatore annuo è diminuito del 17%. Un mese prima il volume delle importazioni dall'Angola alla Cina ammontava a 4,11 milioni di tonnellate.
L'importazione dall'Iraq è aumentata del 16% in termini annui, a 3,64 milioni di tonnellate. A giugno la cifra era di 3,43 milioni di tonnellate.
L'importazione di petrolio in Cina dall'Iran è aumentata dello 0,45% in termini annui, a 2,42 milioni di tonnellate. Un mese prima l'indicatore era al livello di 2,12 milioni di tonnellate.

Correlati:

Media: la Cina è il maggior importatore di petrolio al mondo
Cina propone alla Russia di costruire una nuova centrale nucleare nello Jiangsu
Financial Times: Nord Corea più vicina a Russia dopo raffreddamento rapporti con Cina
Tags:
fornitura, esportazione, Petrolio, Cina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook