Widgets Magazine
15:53 18 Settembre 2019
Nostradamus

Rileggendo Nostradamus: la Russia alleata dell’Iran e la Spagna brucierà

© AFP 2019 /
Mondo
URL abbreviato
165615
Seguici su

Il leggendario medico francese Michel de Notre Dame, meglio conosciuto come Nostradamus, continua a far preoccupare le menti. Nostradamus, vissuto nel XVI secolo, è stato impegnato nella compilazione di oroscopi e ha scritto versi in rima: quartine e le sestine in versi decasillabici.

Ci sono giunte 1142 delle sue quartine e 47 delle sue sestine. 250 quartine non sono profezie, mentre il resto prevede gli eventi importanti che attendono il mondo fino al 2025. Ovviamente non è così semplice, i messaggi criptati vanno interpretati correttamente. Le quartine sono più nebulose come contenuti, c'è poco di concreto in esse, e la cronologia non corrisponde. Tuttavia in esse si incontrano datazioni di carattere astronomico. Ma anche se si riesce a individuare l'anno, il carattere dell'evento rimane ancora poco chiaro, almeno finché non avviene. La maggior parte degli studiosi moderni che hanno studiato le profezie di Nostradamus, ritengono che in queste quartine "qualcosa c'è". La fedeltà delle previsioni è valutata circa al 70-85%.

Ecco perché la nostra attenzione è stata attratta da un'intervista, che nel 1996 la rivista francese Paris Match ha fatta al famoso scrittore Jean-Charles de Fontbrune, interprete delle profezie di Nostradamus. Il suo primo lavoro fù reso noto al mondo nel 1981, nel quale fu annunciato che la Jugoslavia sarebbe diventata "teatro di un massacro". Ma questi sono gli eventi del passato. C'è qualcosa di contemporaneo? Giudicate voi stessi, senza dimenticare che l'intervista ha avuto luogo più di 20 anni fa. Così, Fontbrune dice che secondo Nostradamus dal 1998 inizia il conflitto più grande. La Russia e l'Islam si rivolteranno contro l'Occidente. Nostradamus dice: "da parte della Persia saranno circa un milione". Poi ci sarà un'alleanza tra la Cina, i paesi islamici e la Russia contro l'Occidente. E la civiltà atlantica sarà finita.

Gli eventi previsti riguardo lo scontro tra l'Occidente e i musulmani sono terribili. Alcuni versi suggeriscono che il conflitto avrà inizio in Medio Oriente. Nostradamus racconta di una estensione territoriale significativa del conflitto: dalla Palestina al Portogallo. Nel porto islamico, Istanbul, il tiranno sarà messo a morte, sebbene la piena libertà non potrà essere ottenuta a seguito della nuova guerra scoppiata a causa della sete di vendetta e della belligeranza illimitata di entrambe le parti. Durante la guerra, il mare che circonda l'Inghilterra sarà dipinto con sangue musulmano e francese. La popolazione delle isole nello stretto tra Francia e Gran Bretagna perirà, poiché l'assistenza degli Stati Uniti arriverà troppo tardi.

Il Re di Francia, e anche della Danimarca e di Roma, riceverà il nome di "Terzo timoniere della Francia". Questo Re, verrà rispettato più di qualsiasi altro monarca. Esso utilizzerà una forza armata per liberare la Chiesa in un contesto nel quale la Spagna e l'Italia, in sostanza, riconoscono la propria sconfitta. Mai prima la Spagna, il Vaticano, né gli Stati Uniti hanno vissuto tali eventi terribili e sconvolgenti. Una certa donna, un politico, otterrà una grande popolarità grazie alla sua determinazione, a volte terrificante. I Romani accolgono gli americani. L'Europa avrà lo stesso destino di Roma e della Grecia: il suo dominio finirà. Per la terza volta nel ventesimo secolo, l'Europa verrà scossa da eventi turbolenti nei Balcani e nel Caucaso. Azeri, armeni, ucraini, georgiani, ceceni, serbi, croati, sloveni e bosniaci si uccideranno tra di loro nonostante gli sforzi della comunità internazionale per porre fine al conflitto.

Circa 75 quartine di Nostradamus riguardano la Spagna. In esse viene detto che nel paese arriverà un forte Re il quale sottometterà i paesi a sud della Spagna (Marocco). Egli farà questo per indebolire l'influenza del mondo islamico sia in terra che in mare. Tuttavia, il conflitto non è finito. A causa di lotte intestine tra i francesi, a causa della loro disattenzione la via sarà aperta agli islamisti. La provincia di Saint-sur-Mer verrà coperta di sangue. A Marsiglia entreranno navi da guerra, e su di esse saranno caricati degli aerei. Circa un milione di persone moriranno. La città verrà conqistata da orde di nemici. In molte quartine e sestine si dice che qualche Re del ramo borbonico più vecchio apparirà nel momento della guerra, quando i cristiani penseranno che tutto sarà già perso per loro. Comincerà a riconquistare i territori catturati. Delle due leggi, quella cristiana e quella islamica, quest'ultima perderà la sua forza, anche se l'Islam e la Francia rimarranno in uno stato di confronto.

Al lavoro del ricercatore francese aggiungiamo quanto segue. Alcuni autori ritengono che Nostradamus prevedesse un conflitto armato tra Turchia e Iran. In primo luogo sarà una guerra locale, nella quale avrà il vantaggio iniziale l'Iran. Questo evento è descritto nell'almanacco nel 1565, dove il profeta parla di una "guerra mortale". Descrive i partecipanti al conflitto con turbanti di vari colori: blu (così indossati dai turchi) e bianchi (tradizionale per gli iraniani).  Successivamente i turchi tenteranno di utilizzare questa guerra per la propria espansione in Europa. Secondo Nostradamus, i Turchi cercheranno di trovare una percorso attraverso l'Africa per il proprio esercito. Ed è lì che si troveranno impantanati e saranno costretti a tornare.

Nelle relazioni internazionali verranno sempre più ignorate le leggi. Inoltre molti paesi che determinano la politica mondiale entreranno in crisi. L'insieme di norme e regolamenti su cui si basa l'attuale sistema politico nel mondo, comincerà ad essere ignorato apertamente. "Le magistrature inizieranno a condannare le inutili leggi, scrive Nostradamus nella 47° quartina della I centuria. Tuttavia, come dice Nostradamus, tutti questi disastri si concluderanno dopo il 2025.

Ricordiamo ancora una volta: le sue quartine non sono identiche alla realtà in modo inequivocabile. Possono essere interpretate in varie maniere. Tuttavia i ricercatori hanno imparato a classificarle e interpretarle in maniera molto precisa. Come vediamo, a credere il profeta, c'è poca ragione per essere ottimisti per l'umanità. Tuttavia la vita continua e ricorderemo che nella vita c'è una regola importante: se crediamo nel bene e faremo il possibile affinché questo si realizzi, allora potremo fare in modo che gli eventi vadano nel verso giusto.

Correlati:

CNN: “nonostante previsioni le sanzioni non hanno messo in ginocchio la Russia”
Vice presidente Europarlamento: le previsioni politiche di Putin si sono in parte avverate
Iran annuncia di poter riprendere velocemente arricchimento dell'uranio fino al 20%
Assad definisce la Turchia “garante dei terroristi, e non del processo di pace in Siria”
Tags:
guerra, previsione, conflitto, conflitto d'interessi, Conflitto, Previsioni, Guerra, Previsioni, conflitto, Guerra, Nostradamus, Mondo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik