00:38 22 Luglio 2018
Bandiera Cina

Cina: lanciato l'impianto fotovoltaico galleggiante più grande al mondo

© Sputnik . Ilya Pitalev
Mondo
URL abbreviato
8102

Sulla centrale solare galleggiante nella parte orientale della Cina ci sono 160 mila pannelli solari su una superficie di circa 86 ettari.

Secondo i media cinesi, la stazione ha una potenza di 40 megawatt ed è la più grande del mondo. Si trova a Huainan, nella provincia di Anhui, ad est ed è costituita da 160 mila pannelli solari, in grado di fornire energia elettrica a 15mila case. La centrale elettrica è stata costruita dalla società Sungrow Power Supply Co. Ltd., chiarisce il China Daily. I pannelli fotovoltaici sono posizionati su una superficie di circa 86 ettari.  

Il vice direttore della divisione Sungrow Xiao Fuzin ha spiegato che i pannelli sono montati su degli speciali gommoni, su una superficie di circa 400 ettari, con una base di un migliaio di pali in cemento armato che sostengono le zattere. I progettisti suggeriscono che reggerà 25 anni.

Il vice direttore ha aggiunto che il lavoro della centrale elettrica è osservato dai droni. In caso di situazione di emergenza "saranno i primi ad arrivare sul posto per fare le foto" ha spiegato. Il quotidiano New York Times il 5 giugno ha riferito della costruzione di una stazione, osservando che le autorità locali stavano progettando di estendere questa centrale elettrica. L'attuazione del progetto, ha scritto il giornale, può essere collegato al desiderio della Cina di rafforzare la propria posizione nel mercato delle energie rinnovabili. Le competenze acquisite consentiranno a Pechino di diventare il principale partner di produzione di energia per molti paesi, la Cina tenterà di ridurre l'impatto negativo sul clima. La piattaforma galleggiante è stata già visitata da delegazioni provenienti da Giappone, Taiwan, Vietnam, Singapore e altri paesi.

Secondo l'Associazione dell'industria dell'energia solare, negli USA le centrali solari producono collettivamente 528 megawatt e loro la capacità complessiva è di oltre 2800 megawatt. Secondo l'associazione, entro la fine del 2016, negli ultimi dieci anni il settore è cresciuto in media del 68% ogni anno. Il costo dell'installazione dei pannelli dal 2010 al 2016 è sceso di oltre il 70%.

Il vantaggio della stazione galleggiante è che non occupa terreno che può essere utilizzato per l'agricoltura ed è in grado di sviluppare più energia elettrica rispetto alle istallazioni di terra. La bassa concentrazione di polvere garantisce una maggiore efficienza per la generazione di energia elettrica, scrive il giornale. D'altra parte, i costi di costruzione e i costi di gestione sono molto più elevati rispetto alle stazioni costruite a terra.

Correlati:

Cina scommette sulle macchine elettriche
Cina introduce bando parziale importazione prodotti da Pyongyang
China Daily avverte Trump: rischio guerra commerciale USA-Cina
Tags:
Energia, fornitura di energia elettrica, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik