03:34 15 Dicembre 2017
Roma+ 11°C
Mosca+ 1°C
    Serbia flag

    Ministero della difesa serbo dichiara che Serbia non entrerà nella NATO

    © Sputnik. Evgeniya Novozhenina
    Mondo
    URL abbreviato
    14200

    La Serbia non intende entrare nella NATO e chiede all’Alleanza e agli altri membri di rispettare il suo status di neutralità, ha dichiarato a RIA Novosti il Ministro della difesa del paese Aleksandr Vulin.

    "Noi senza dubbio cooperiamo con la NATO nell'ambito del programma "Partenariato per la pace", è un ottimo livello di collaborazione per noi e ne siamo soddisfatti. Dichiariamo sempre ai partner della NATO che vogliamo conservare la nostra neutralità, e che non vogliamo entrare a far parte dell'Alleanza, è la nostra decisione. Finché Aleksandr Vucic sarà presidente, ed io Ministro della difesa non diventeremo parte della NATO o di altre alleanze" ha detto Vulin durante una visita ufficiale a Mosca.

    Ha aggiunto che la Serbia si aspetta che la sua scelta venga rispettata dai suoi partner: Russia, USA, NATO e l'Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva (OTSC).

    Vulin ha anche notato che la Serbia è grata alla Russia per la sua politica verso il Kosovo. "Siamo molto grati alla Russia per la politica verso il Kosovo e la Metohija, la loro posizione di principio di sostegno del diritto internazionale è fondamentale, perché la situazione in queste regioni deve essere meglio regolamentata dal diritto internazionale. È la nostra politica e noi seguiremo. Penso che l'amicizia tra i nostri paesi non possa essere compromessa", ha concluso il Ministro.

    Secondo la risoluzione parlamentare del 2007, la Serbia aderisce alla neutralità rispetto alle alleanze militari, ma il parlamento del paese ha ratificato il 12 febbraio 2016 un documento sull'immunità diplomatica per i rappresentanti della NATO e il sostegno logistico sul territorio della repubblica.

    Il piano di partenariato individuale tra la Serbia e la NATO (IPAP) è entrato in vigore nel marzo del 2015, il documento definisce la cooperazione tecnica e di addestramento, esercitazioni congiunte e la creazione di un'immagine positiva dell'alleanza nella società serba. Allo stesso tempo, nel 2013 il parlamento serbo ha ricevuto lo status di osservatore nell'Assemblea parlamentare OTSC.

    Correlati:

    Vucic: Serbia sotto pressione a causa dei rapporti con la Russia
    Serbia ostaggio dell’integrazione europea
    Serbia aspetta consegne caccia russi MiG-29 entro fine anno
    Serbia, Mosca invia elicottero Mi-8 per affrontare incendi boschivi
    Tags:
    Diplomazia Internazionale, Alleanza, relazioni diplomatiche, diplomazia, Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva, NATO, Il Ministero della Difesa, Aleksandar Vučić, Serbia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik