18:32 17 Dicembre 2017
Roma+ 10°C
Mosca+ 2°C
    I soldi russi

    Media: malgrado le sanzioni l’economia russa continua a crescere

    © Sputnik. Vladimir Trefilov
    Mondo
    URL abbreviato
    22232

    Le sanzioni e i bassi prezzi del petrolio non influiscono sulla crescita dell’economia russa, nota il Frankfurter Allgemeine Zeitung. Nel secondo trimestre di quest'anno gli indicatori economici sono aumentati del 2,5% rispetto ai dati dell'anno precedente.

    Dalla fine del 2016, dopo sette trimestri negativi il PIL russo ha cominciato a crescere di nuovo, scrive il giornale.
    In base ai dati del servizio federale di statistica russo, nel secondo trimestre di quest'anno gli indicatori economici sono aumentati del 2,5% rispetto al passato. È il più grande salto dal terzo trimestre del 2012, evidenzia la testata.
    Secondo gli analisti, questi dati suggeriscono che la situazione economica è stata riportata alla normalità.

    "La crescita è fortemente aumentata nell'edilizia e nell'industria", affermano gli esperti di Capital Economics. Anche nel commercio sono state osservate tendenze positive. La diminuzione della produttività economica si osserva solo nel settore agricolo.
    A quanto pare l'economia russa ha saputo affrontare con successo le sanzioni occidentali e il calo dei prezzi del petrolio, conclude l'articolo.

    Correlati:

    Ue-Usa, Ankara: sanzioni contro la Russia danneggiano nostra economia
    La destra norvegese contro le sanzioni: danneggiano il commercio con la Russia
    La Russia si prepara a sanzioni durature da parte degli Stati Uniti
    USA sorpassano alcuni Paesi UE negli scambi commerciali con Russia nonostante sanzioni
    Tags:
    crescita, Opinioni della stampa, Sanzioni, Media, Economia, PIL, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik