02:05 18 Ottobre 2017
Roma+ 13°C
Mosca+ 8°C
    Nicolas Maduro, presidente del Venezuela

    Venezuela, sanzioni USA preludio ad un'invasione

    © REUTERS/ Miraflores Palace/Handout via Reuters
    Mondo
    URL abbreviato
    406093226

    I Ministri degli esteri di 17 paesi dell’America Latina si sono incontrati a Lima dove hanno rifiutato la legittimità dell’Assemblea Costituente del Venezuela.

    I Ministeri degli esteri di Argentina, Brasile, Canada, Colombia, Cile, Costa Rica, Granada, Guatemala, Guyana, Honduras, Giamaica, Messico, Panama, Paraguay, Saint Lucia e Uruguay, si sono incontrati nella capitale del Perù l'8 agosto per una lunga riunione. È stata discussa la situazione del Venezuela, che però non è stato invitato al vertice. La conversazione, secondo il giornale spagnolo La Razón, è durata quattro ore di più rispetto all'ora prevista in precedenza.

    "Alla fine della riunione, durante la quale nessuno ha espresso supporto per il presidente della Repubblica Bolivariana Nicolas Maduro, i ministri hanno dichiarato il seguente: l'assemblea costituente eletta illegalmente il 30 luglio, ha violato le norme della democrazia in Venezuela, il capo dello Stato ha stabilito una forma dittatoriale di governo nel paese, osserva il giornale. "I ministri di questi paesi hanno promesso di sollevare la questione della" dittatura in Venezuela e della violazione dei diritti umani "a settembre presso l'ONU".

    Allo stesso tempo, secondo le relazioni rilasciate a Caracas del quotidiano Ultimas Noticias, le azioni del leader venezuelano sono state approvate dal sesto vertice straordinario del Consiglio dell'Alleanza bolivariana per le Americhe. Il segretario generale del Consiglio, Davy Choquehuanca, ha letto il comunicato ufficiale del Consiglio, sottolineando che "le affermazioni scorrette dichiarate dai rappresentanti dei cosiddetti paesi democratici e le azioni da essi adottate non risolvono i problemi dei venezuelani ma li complicano".

    ​L'organizzazione ha condannato la decisione statunitense di imporre sanzioni sul Venezuela, definendola "un provvedimento contro il popolo e una prova dei preparativi di alcuni paesi per un intervento nella Repubblica Bolivariana".

    L'Alleanza bolivariana per le Americhe (Alianza Bolivariana para los Pueblos de Nuestra América — ALBA) è un'organizzazione internazionale dei paesi di orientamento socialista dell'America Latina e dei Caraibi. Essa comprende 11 stati (Bolivia, Venezuela, Dominica, Cuba, Antigua e Barbuda, Nicaragua, Ecuador e altri).

    Correlati:

    Maradona si schiera con Maduro per la libertà del Venezuela
    Venezuela, Parlamento accusa assemblea nazionale di “invasione” del Palazzo Federale
    Venezuela, a Lima riunione d’emergenza delle nazioni americane
    Assange: “Venezuela il nuovo Iraq degli USA”
    Tags:
    Politica, Politica Internazionale, Politica USA, Politica americana, sanzioni, Alleanza bolivariana per le Americhe, ONU, Nicolas Maduro, Venezuela
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik