08:35 16 Gennaio 2018
Roma+ 13°C
Mosca-7°C
    Il capo della Corea del Nord Kim Jong Un

    Corea del Nord: in qualsiasi momento possiamo attaccare base USA in Guam

    © Sputnik. Ilya Pitalev
    Mondo
    URL abbreviato
    583

    Un possibile attacco con missili a medio e lungo raggio “Hwaesong-12” contro l’isola Guam “potrebbe essere condotto in qualsiasi momento, basta l’ordine del comandante supremo Kim Jong-un” si legge nella dichiarazione pubblicata dalla KCNA del portavoce delle forze strategiche dell'esercito popolare coreano.

    "Attualmente sono in corso valutazioni per un piano di attacco contro il territorio di Guam con missili a medio e lungo raggio "Hwaesong-12" per la deterrenza contro le basi militari americane, compreso l'aeroporto Anderson, dove sono dislocati bombardieri strategici che agiscono sui nervi della Corea del Nord" si legge nella dichiarazione.

    Secondo la dichiarazione, il piano sarà presto portato all'attenzione di Kim Jong-un, e quindi "realizzato in pratica… in qualsiasi momento, quando il comandante Supremo delle forze nucleari della Corea del nord Kim Jong-un prenderà la decisione".

    Si afferma che martedì mattina dei bombardieri strategici USA hanno condotto dei voli sulla Corea del Sud, che "erano vere e proprie manovre guerra". Inoltre, i militari della Corea del Nord additano l'illusione degli Stati Uniti secondo la quale "la propria terra è un invulnerabile regno celeste", e invitano loro a "fare la scelta giusta per non avere futuri rimpianti".

    Alla fine di luglio la Corea del Nord ha annunciato il secondo lanci odi successo del missile intercontinentale "Hwaeson-14" il quale ha volato per uan distanza di 998km e un altezza di 3724,9km.

    I militari sudcoreani e americani ritengono che la Corea del Nord abbia testato un missile balistico intercontinentale. Secondo il dipartimento delal difesa russo il missile è volato per un altezza di 681km per una distanza di 732km cadendo poi nel mar del Giappone. Come dichiarato dal Ministero della difesa Mosca segue i lanci di Pyongyang il quale è stato lanciato vicino i confini della Russia, ma non ha provocato nessun pericolo per il paese.

    In risposta ai test missilistici il Consiglio di sicurezza ONU ha adottato un nuovo pacchetto di sanzioni contro Pyongyang. Prevedono un divieto di importazione di metallo, carbone e frutti di amre. Inoltre i conti bancari coreani all'estero sono stati congelati e alle navi coreane da trasporto che violeranno la risoluzione, verrà vietata l'entrata nei porti.

    Correlati:

    Usa, consigliere Casa Bianca: Corea del Nord non dovrebbe mettere alla prova Trump
    Nord Corea arma motovedetta con missili da crociera anti-nave
    Corea del Nord, Trump chiede più decisioni ai paesi contro Pyongyang
    Corea del Nord, Lavrov: Soluzione adeguata se c’è approccio ragionevole
    Corea del Nord, Giappone coopera con Usa per sanzioni a Pyongyang
    Tags:
    Armamenti, Nucleare, missili balistici, tensione, Tensioni tra le due Coree, ONU, Corea del Nord
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik