17:53 21 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Misure preventive in Francia

    Tornati in Francia più di 270 guerriglieri da Siria e Iraq

    © AP Photo/ Jerome Delay
    Mondo
    URL abbreviato
    551032

    Più di 270 francesi, che combattevano con i terroristi in Siria e Iraq sono tornati in Francia ha dichiarato il Ministro degli interni del paese Gérard Collomb in una intervista col Journal du Dimanche.

    "Per quanto riguarda i francesi uccisi non abbiamo informazioni precise. Mentre per quanto riguarda coloro che sono tornati, siamo a 217 per ora tra i quali 54 minorenni" ha detto Collomb.

    Il Ministro ha sottolineato che la minaccia terroristica rimane molto alta. "Due attacchi erano diretti all'Eliseo, e i nostri servizi hanno impedito sette tentativi di commettere un attentato terroristico dall'inizio anno" ha sottolineato il Ministro.

    Egli ha aggiunto i casi dei francesi di ritorno dalla Siria e dall'Iraq verranno considerati in tribunale, alcune di queste persone sono rinchiuse in carcere.

    Collomb ha elencato anche altre minacce, tra le quali i possibili soggetti che possono ricevere le istruzioni dall'estero, in particolare dall'organizzazione terroristica "Al-Qaeda", e persone non direttamente correlati con la Siria, ma sotto l'influenza della propaganda estremista.

    Correlati:

    Per cittadini europei immigrazione e terrorismo le sfide principali della UE
    Terrorismo, Pompeo: spero che Stati Uniti e Russia possano collaborare per contrastarlo
    Scrittore americano Robert Fantina: Usa (e non Iran) fonte del terrorismo
    Delegazione Damasco: A Ginevra iniziati colloqui veri con de Mistura su lotta a terrorismo
    Tags:
    Terrorismo, terrorismo, Terroristi tra i profughi, Al Qaeda, Ministero degli Interni, Gerard Collomb, Francia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik