15:51 17 Ottobre 2018
Centrale di lavorazione del gas in Siria

Media: l’Iran presto esporterà gas in Iraq

© Sputnik . Mikhail Voskresenskiy
Mondo
URL abbreviato
140

Già questo o il prossimo anno Iraq e Iran firmeranno un accordo sull’estrazione del petrolio in due giacimenti comuni, e nei prossimi mesi dovranno anche cominciare le forniture di gas iraniano all’Iraq. È quanto dichiarato domenica 30 luglio dai ministri del Petrolio dell’Iran e l’Iraq Bijan Namdar Zangeneh e Jabbar al-Luaibi.

Il ministro iracheno ha sottolineato che Baghdad spera di attivizzare i rapporti nel settore energetico con Teheran. I due ministri hanno discusso molte questioni importanti. Il tema principale delle trattative è stata la cooperazione nel settore del petrolio e del gas. In particolare è stato discusso il lavoro comune nel settore energetico e anche gli investimenti, infrastrutture e formazione degli specialisti.

Secondo al-Luaibi, particolare attenzione è stata rivolta all'estrazione del petrolio nei giacimenti comuni. L'accordo in riguardo sarà firmato nel 2017 o il prossimo anno.

Zangeneh ha dichiarato che nei prossimi mesi comincerà l'esportazione di gas dall'Iran all'Iraq.

All'inizio del 2017 i due paesi hanno firmato l'accordo sull'estrazione comune nei due giacimenti di petrolio di Parviz e Khorramshah. Però un secondo accordo è stato firmato non al livello statale ma fra i settori privati dell'industria petrolifera dei due paesi. L'accordo prevede l'estrazione del greggio, la fornitura degli impianti, l'esportazione del gas e la modernizazzione delle raffinerie in Iraq.

Per quanto riguarda l'esportazione del gas iraniano nell'Iraq, nel 2013 i due paesi hanno concluso l'accordo sulle forniture dal giacimento "South Pars". Inoltre nel 2011 è stato firmato un altro accordo sulla costruzione del gasdotto Iran-Iraq-Siria. La costruzione del gasdotto di lunghezza di 1,5 mila chilometri e di 110 milioni dei metri cubi giornalieri di potenza è cominciata nel dicembre 2012. La realizzazione del progetto ha subito una battuta d'arresto a causa della guerra in Siria. Solo nel luglio del 2015 l'Iran è riuscito a mettersi d'accordo sulla costruzione del gasdotto fino alla frontiera con l'Iraq e nel maggio del 2016 i lavori sono stati conclusi.

L'Iran ha annunciato la disponibilità a fornire 25 milioni di metri cubi di gas all'Iraq a partire già dal luglio 2016. Però non si è riuscito a realizzarlo subito per i problemi finanziari da parte dell'Iraq. Prima l'Iran deve spegnere i debiti rimasti dopo la costruzione del gasdotto comune. All'inizio di quest'anno il vice-ministro del petrolio Hamid Younis Salih ha dichiarato che il governo ha assegnato la somma necessaria e le forniture all'Iraq possono cominciare in tempi brevi. Tuttavia ancora non è successo.

Correlati:

Iran presenta reclamo al Consiglio di sicurezza ONU contro le sanzioni USA
“Le nuove sanzioni USA rafforzeranno l'asse Russia-Iran”
Tags:
Forniture, esportazione, Petrolio, gas, Cooperazione, Iraq, Iran
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik