22:33 25 Febbraio 2018
Roma0°C
Mosca-15°C
    Mezzi militari americani in Siria

    Siria, gli esperti denunciano il rafforzamento della presenza militare USA

    © AP Photo/ APTV
    Mondo
    URL abbreviato
    1119

    L’agenzia turca Anadolu ha diffuso i dati sulla posizione delle basi militari statunitensi in Siria, evidenziando che si trovano tutte nella parte settentrionale. Gli esperti ritengono che queste basi sono la nuova roccaforte americana nella regione in sostituzione della base turca di Incirlik.

    L'agenzia turca ha reso noto che in Siria ci sono due basi militari statunitensi attive dal 2015 nella provincia di Al-Hasaka. Nel 2016 è stata aperta una base a Ayn al-Arab, che serve anche come punto di transito su una delle vie di fornitura di aiuti militari ai curdi siriani. Oltre queste, altre tre si trovano nella provincia di Raqqa.

    Il parlamentare siriano Nabil Taama, intervistato da Sputnik, ha detto che in questo modo gli americani vogliono creare un contrappeso alla presenza russa in Siria, nonché per sostenere la creazione di uno stato curdo indipendente.

    "Questo è un attacco contro la sovranità della Siria. Gli Stati Uniti continuano a mantenere una politica aggressiva nei confronti della Siria", ha affermato Taama.

    Il deputato ritiene che gli Stati Uniti stiano cercando di scalzare la Russia in Siria, malgrado Mosca stia agendo in conformità con gli accordi conclusi con Damasco.

    Dello stesso parere è l'esperto militare siriano Muhammed Isa, che rincara la dose asserendo che la presenza degli Stati Uniti in Siria è "completamente illegale".

    "Gli americani controllano le azioni dell'ISIS, dei gruppi terroristici e della cosiddetta opposizione siriana", ha aggiunto l'esperto.

    Correlati:

    Il Cremlino commenta la notizia sull’incremento di vittime tre le truppe russe in Siria
    Siria, Russia e Turchia fanno il punto della situazione nelle zone di de-escalation
    Ambasciatore d'Israele in Russia esclude restituzione Alture del Golan alla Siria
    Tags:
    esperti, Presenza militare, Opinione, Parere personale, Siria, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik