Widgets Magazine
10:32 20 Ottobre 2019
Tank dell'esercito ucraino nei pressi di Mariupol (foto d'archivio)

Wall Street Journal: USA pensano a forniture di missili anticarro e antiaerei in Ucraina

© AP Photo / Sergei Grits
Mondo
URL abbreviato
24119
Seguici su

L'amministrazione americana sta valutando l'opportunità di fornire armi con effetti letali a Kiev, compresi missili anticarro e sistemi missilistici antiaerei, scrive il Wall Street Journal.

Tuttavia Washington prevede di dotare questi armamenti alle unità dell'esercito ucraino che si trovano lontano dal confine russo e dalla linea di contatto nel Donbass, a sua volta Kiev promette di utilizzare queste armi solo in caso di emergenza.

Il Pentagono e il Dipartimento di Stato stanno prendendo in considerazione tra le altre cose di consegnare in Ucraina armi anticarro, segnala il Wall Street Journal citando funzionari statunitensi.

Le armi che i militari e i diplomatici americani descrivono come difensive, devono aiutare Kiev ad opporsi alle milizie filorusse del Donbass, che usano carri armati ed altri armi avanzate.

Tuttavia secondo il funzionario dell'amministrazione della Casa Bianca interpellato dal giornale, nessuna decisione è stata ancora presa, la proposta non è stata discussa all'interno della Casa Bianca e la posizione di Donald Trump non è nota. Si ritiene che prima che la Casa Bianca possa prendere la decisione finale, possano passare diversi mesi.

Un rappresentante del Pentagono non ha smentito che gli Stati Uniti possano consegnare in Ucraina armi letali. A sostegno di questa iniziativa si era espresso in precedenza il segretario della Difesa James Mattis.

Contro questa opzione si sono schierati i principali alleati degli Stati Uniti in Europa, in particolare la Germania e la Francia, che temono un'ulteriore escalation del conflitto. Gli Stati Uniti a loro volta contano che l'iniziativa per la fornitura di armi letali a Kiev verrà sostenuta da Paesi come Regno Unito, Canada, Polonia e Lituania.

Tra quello che gli Stati Uniti pensano di consegnare a Kiev c'è il missile anticarro "Javelin", così come cannoni antiaerei ed altre armi. Da molto tempo Kiev chiede queste armi a Washington, osserva il giornale.

Tuttavia i funzionari americani hanno notato che i loro piani per dotare di armi anticarro interessano solo le unità delle forze armate ucraine che si trovano dislocate lontano dalla linea di contatto nel Donbass per ridurre il rischio di escalation del conflitto. Se l'Ucraina userà le armi nel Donbass allora Washington potrebbe privare Kiev del supporto e dell'assistenza tecnica.

Allo stesso tempo le autorità ucraine insistono sull'utilizzo di queste armi solo se strettamente necessario. Tuttavia i missili anti-carro Javelin sono facilmente trasportabili e potrebbero essere dislocati nelle posizioni scelte in breve tempo, osserva il giornale.

Contemporaneamente le relazioni tra la Russia e gli Stati Uniti stanno nuovamente peggiorando, ricorda il Wall Street Journal. Anche se Trump e Putin sono riusciti a raggiungere un accordo sul cessate il fuoco in Siria, il seguito di questa cooperazione in altre direzioni sembra estremamente difficile. Inoltre le tensioni in Ucraina sono in crescita, e alcuni funzionari occidentali ritengono di non aver nulla da perdere, pertanto è il momento migliore per aumentare la pressione su Mosca.

Correlati:

Donbass, Cremlino rivela cosa ha detto Putin alla conference call nel formato di Normandia
Delegazione americana in Ucraina: “nel Donbass è in atto una guerra calda”
Ucraina presenta all'ONU le “prove” dell'intervento militare russo nel Donbass
Cosa pensano gli ucraini del conflitto nel Donbass?
Donbass, presidente DNR annuncia la creazione di un nuovo Stato
Berlino: Trump discuterà le nuove sanzioni contro la Russia con la UE
Capo diplomazia ucraina chiede armi letali a NATO e USA: “ne abbiamo bisogno”
Tags:
Geopolitica, Armi, Difesa, Sicurezza, Armi all'Ucraina, armi letali, Casa Bianca, esercito ucraino, Donbass, Ucraina, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik