02:05 27 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
809
Seguici su

L'Alta corte di Londra ha respinto la richiesta Abdulwaheed al-Rabbat, generale iracheno in pensione che chiedeva di mettere sotto processo per crimini di guerra l'ex premier britannico Tony Blair.

Nel mirino la decisione di intervenire in Iraq del 2003.

L'Alta Corte sbarra dunque le porte al processo dopo che sulla questione si era espressa nello stesso senso, in precedenza, anche la Westminster Magistrates Court.

Al Rabbat aveva chiamato in causa non solo Blair ma anche l'ex segretario degli Affari esteri Jack Straw e l'avvocato generale Lord Goldsmith a causa della presunta aggressione contro Baghdad decisa con il pretesto dell'esistenza di armi di distruzione di massa nel Paese che poi non vennero trovate.

Nel 2016, l'accusa penale contro Blair era stata bloccata dal giudice distrettuale del tribunale di Westminster Magistrates, Michael Snow nonostante le rivelazioni contenute nel Rapporto Chilcot sul ruolo del Regno Unito nell'invasione irachena nel 2003 che ha evidenziato gli errori di valutazioni fatte dal governo britannico.

Correlati:

Brexit, Tony Blair annuncia il ritorno in politica
Tony Blair discute alla Casa Bianca eventuale lavoro per Trump
Tags:
Gran Bretagna, Tony Blair, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook