06:58 23 Maggio 2019
Golfo persico

Generale iraniano avverte USA sulle conseguenze delle loro azioni nel golfo Persico

© AP Photo / Mahdi Marizad
Mondo
URL abbreviato
13230

Il comportamento dei marinai americani nel golfo Persico potrebbe portare a "gravi conseguenze" per Washington, ha detto il vice comandante iraniano del Corpo dei guardiani della rivoluzione islamica (IRGC) per le questioni politiche Rasul Sanai Rad.

La dichiarazione del vice comandante è una reazione a due incidenti avvenuti nel golfo Persico nelle scorse due settimane tra i marinai americani e iraniani.

"Le azioni degli americani che sono state intraprese senza tener conto della situazione nella regione non sono professionali e potrebbero portare a gravi conseguenze in tutta la regione" ha dichiarato Sanai Rad in una intervista con l'agenzia Tasnim.

Sanai Rad ha osservato che ci sono diverse possibili spiegazioni per le azioni dei marinai americani nel golfo Persico. Secondo lui, tali azioni potrebbero essere conseguenze di decisioni arbitrarie di una sola persona; un'altra opzione possibile è che gli americani stiano facendo dimostrazioni di forza per testare la velocità di reazione dell'Iran.

Correlati:

Trump minaccia l'Iran di "grossi problemi"
Iran, Israele e il grande disordine di Washington
Media: Iran testa con successo missile-vettore “Simorg”
Israele contro coinvolgimento dell'Iran nel processo di de-escalation in Siria meridionale
Tags:
conflitto, Conflitto, conflitto armato, conflitto, pasdaran, Iran, Golfo Persico
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik