07:52 21 Gennaio 2018
Roma+ 13°C
Mosca-7°C
    Pakistan

    Le scuole religiose pakistane: campo di addestramento per kamikaze?

    CC0
    Mondo
    URL abbreviato
    506

    Il consiglio dei ministri dell’Afghanistan ha condotto una riunione speciale per il coinvolgimento di alcuni studenti afghani nelle “scuole per kamikaze” in Pakistan.

    L'occasione per l'esame della questione si è presentata dopo una operazione di polizia nel corso della quale è stato scongiurato l'invio di 25 minori nei campi di addestramento per kamikaze in Pakistan. I trafficanti di umani volevano inviare dei bambini all'estero con la scusa di dar loro una educazione religiosa nella città di Quetta. È stato stabilito che erano bambini da 6 a 14 anni, la maggior parte di loro orfani.

    Sputnik ha intervistato dei testimoni oculari, i quali hanno dichiarato che le scuole religiose pakistane sono dei veri e propri campi di addestramento di kamikaze. Questo è possibile perché in Afghanistan è assente un vero e proprio programma d'istruzione e ci sono molte madrasse illegali che reclutano i giovani nelle fila dei terroristi nel territorio del Pakistan.

    Hadidzhe Asghar, abitante di Quetta, nell'intervista con Sputnik ha dichiarato che tutte le scuole nella regione sono sotto il controllo dei sauditi. Nelle scuole viene propagandato l'estremismo e il jihadismo, proprio qui vengono addestrati i futuri combattenti dei "Talebani".

    Un altro intervistato appartenente alla sfera religiosa che preferisce restare nell'anonimato, ha dichiarato che questo è un progetto speciale organizzato dagli inglesi e i loro alleati con i servizi segreti pakistani e l'ex presidente pakistano Pervez Musharraf. Nelle scuole i bambini vengono "plagiati", gli viene promesso il paradiso se andranno in guerra contro il governo infedele dell'Afghanistan, gli vengono mostrate le foto dei luoghi bombardati dall'aviazione americana, incitando al martirio nella lotta contro i colpevoli.

    Homa Alizoy, avvocato e giudice per i minori, ha detto a Sputnik a chi conviene questa operazione, e come contrastarla:

    "Molte famiglie povere decidono di inviare i propri bambini nelle madrasse pakistane gratuite con la speranza che i bambini possano essere nutriti e possano ricevere una buona educazione. I sauditi ricoprono un grosso ruolo in questa operazione. Spesso i bambini vengono direttamente rapiti e inviati in queste scuole.

    La maggior parte delle scuole si trovano a Peshawar. Per contrastare il problema il governo afghano non deve solamente adottare delle misure legislative ma deve anche aumentare il budget dell'istruzione e costruire più scuole nel paese. A questo deve partecipare attivamente l'Organizzazione dell'Haji e del pellegrinaggio.

    Uno dei problemi più grossi è la riabilitazione dei ragazzi plagiati. Nel paese sono assenti centri di cura e di supporto psicologico per i ragazzi danneggiati dalla propaganda islamista. Molti ragazzi al raggiungimento della maggiore età finiscono in galera o vengono reclutati nei gruppi di terroristi."

     

    Correlati:

    Pakistan, giocattolo-bomba uccide 6 bambini
    Emergenza terrorismo, Pakistan costruirà barriere al confine con l'Afghanistan
    Afghanistan, attacco kamikaze a Kabul: 35 le vittime
    Le vittime dell'attacco USA in Afghanistan sono 16
    Tags:
    Terrorismo, terroristi, cellule terroristiche, terrorismo, terrorismo, Talebani, Pakistan, Afghanistan
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik