07:01 24 Agosto 2017
Roma+ 17°C
Mosca+ 15°C
    Bandiera Unione Europea

    La Svizzera è calma di fronte a possibili sanzioni statunitensi

    © Foto: Flickr
    Mondo
    URL abbreviato
    141004241

    Gli USA vogliono punire Mosca. Le misure repressive previste dalla legge votata martedì alla Camera dei rappresentanti, possono colpire anche le aziende straniere che lavorano in Russia.

    Bruxelles avverte Washington, scrive il giornalista del quotidiano svizzero Le Temps, Ram  Etvarea. La Confederazione svizzera non intende esprimersi circa la nuova legge americana, si legge nell'articolo, anche se "molte aziende con sede in Svizzera, legate alla produzione di petrolio e di gas, possono essere private dell'accesso alle banche e mercati americani" si legge nell'articolo.

    Berna ritiene che non vi è motivo di affrettarsi a rispondere. In linea di principio, la Svizzera non ha intenzione di abbassare le linee guida delle sue aziende, scrive il giornalista. "Riconosciamo solo le sanzioni approvate dal consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, uno stato contro un altro".

    In alcuni casi Berna rispetta le misure punitive contro i paesi imposte dall'Unione Europea. Nulla impedisce a qualsiasi società svizzera di interrompere la collaborazione con la Russia, per evitare le sanzioni, osserva il giornalista. L'Unione Europea ritiene questa politica inaccettabile, continua l'autore. Mercoledì è stata pubblicata la risposta della Commissione Europea, dove si esprime preoccupazione per la soluzione americana e per le sue possibili conseguenze politiche negative.

    La Commissione Europea sta già preparando urgenti misure di ritorsione contro gli USA in caso di applicazione di sanzioni contro le imprese europee. Secondo il documento, visualizzato dal Financial Times, Bruxelles deve prepararsi per un'azione di rappresaglia in "pochi giorni", richiedendo a Washington una dichiarazione scritta o pubblica, per i danni della legge agli interessi europei, scrive il giornalista.

    Correlati:

    Il presidente del Venezuela non riconosce le nuove sanzioni americane
    Diplomazia russa: sanzioni USA annientano chance di migliorare le relazioni con la Russia
    Cremlino: “triste notizia” nuove sanzioni USA
    Tags:
    Sanzioni, Sanzioni, sanzioni, ONU, Unione Europea, Svizzera
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik