13:00 27 Maggio 2019
La veduta serale sull'isola Santorini nel mar Egeo in Grecia.

Dopo tre anni la Grecia emette di nuovo titoli di stato per un importo di €3 miliardi

© Fotolia / Neirfy
Mondo
URL abbreviato
703

La Grecia il 25 luglio è tornata sul mercato internazionale dei capitali: per la prima volta in tre anni ha emesso obbligazioni statali per una somma di €3 miliardi, comunica il Der Deutschlandfunk.

Il periodo di maturità dei titoli di Stato con un tasso di interesse del 4,625% annuo è di cinque anni. Atene non emette titoli di debito dal 2014.

Ricordiamo che il 21 luglio 2017 il Consiglio dei direttori del Fondo Monetario Internazionale ha finora solo "in linea di massima" approvato l'allocazione ad Atene della prossima tranche di credito pari a 1,6 miliardi di euro.

Si comunica che grazie ai nuovi fondi, la Grecia comincia a rimpiazzare l'aiuto esterno del mercato del capitale.

Il programma di aiuto finanziario alla Grecia è garantito dall'FMI e dall'eurozona e dovrebbe terminare ad agosto 2018.

L'Eurocommissario per le questioni economiche Pierre Moscovici ha definito il ritorno della Grecia sul mercato un "importante" passo verso l'uscita da questo programma.

Correlati:

Bruxelles: oltre 24mila migranti di Grecia e Italia ridistribuiti in Europa
Grecia sulla lama del coltello: verso la totale catastrofe economica
Per fratello dell'ex presidente Yushchenko nell'antica Grecia si parlava in ucraino
Grecia, ministro Finanze: accordo globale è a portata di mano
Tags:
Debito, debito, Debito della Grecia, UE, Eurozona, FMI, Pierre Moscovici, Grecia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik