04:19 01 Dicembre 2020
Mondo
URL abbreviato
345
Seguici su

Il segretario di stato USA Rex Tillerson potrebbe presto lasciare il proprio incarico a causa di disaccordi con il presidente Donald Trump, scrive la CNN citando le fonti all’entourage vicina al capo della diplomazia americana.

Il canale televisivo comunica che Tillerson ha avuto una serie divergenze con la Casa Bianca sulla questione della costruzione del dialogo con l'Iran e della politica del personale all'interno del Dipartimento di Stato. Inoltre il segretario di stato ha presumibilmente definito le ultime dichiarazioni pubbliche di Trump nei confronti del procuratore generale Jeff Sessions come "non professionali".

Le fonti hanno osservato che in precedenza in colloqui con amici stretti, Tillerson ha dichiarato che potrebbe lasciare il suo incarico alla fine dell'anno, perché deluso dal lavoro come capo della diplomazia.

"La sua delusione non è un segreto e a volte si manifesta pubblicamente" comunica la CNN.

I dipendenti del canale televisivo sottolineano che prima di abbandonare l'incarico Tillerson intende condurre una riorganizzazione del dipartimento di stato. Secondo lui nel dipartimento non c'è disciplina e che il personale diplomatico evita di prendere decisioni.

In precedenza la testata Politico ha comunicato che Tillerson ha scatenato un litigio nella Casa Bianca perché la direzione del personale non ha accettato delle candidature nelle alte posizioni nel dipartimento di stato.

Rex Tillerson ha ricoperto l'incarico di segretario di stato USA da febbraio. Ha sostituito il precedente democratico John Kerry.

Correlati:

Iran, Tillerson: rispetta obblighi derivanti da accordo nucleare
Tillerson esorta Qatar e gli altri 4 stati a dialogare per porre fine a crisi diplomatica
Tillerson dichiara che il destino di Assad dipende dalla Russia
Crisi nel Golfo, Tillerson: solo il dialogo può portare sviluppi produttivi
Tags:
Politica, Dimissioni, dimissioni, Casa Bianca, Dipartimento di Stato USA, Rex Tillerson, Donald Trump, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook