16:13 23 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
8113
Seguici su

"I russi sono persone normali che vengono solo per lo shopping!" è questa l’opinione dei lituani riguardo i residenti dell’Oblast di Kaliningrad. Tuttavia Vilnius sta costruendo un muro sul confine per tenerli lontani dal suo territorio.

Il Tribune de Genève riporta che in Lituania è in costruzione un muro alto due metri che dovrà coprire 45 km di confine con l'oblast di Kaliningrad. Stando alla pubblicazione i lavori sono iniziati nel mese di giugno e il costo totale del progetto ammonta a 3,6 milioni di euro.
Nella zona del valico di frontiera di Kybartai, uno dei più importanti del paese, il muro è già in piedi. Il suo sindaco fa spallucce: "è un'idea di Vilnius. Chiaramente non ci salverà dalla guerra, ma può aiutare a ridurre il contrabbando… Questo muro è simbolico e non ci impedirà di sviluppare buone relazioni con i nostri vicini!"
Il muro sarà dotato di un sistema di sorveglianza video che, secondo il politologo lituano Linas Koyaly, servirà a monitorare eventuali movimenti pericolosi che avvengono nei suoi pressi. "Questa non è una barriera di tipo militare. Tuttavia le telecamere possono osservare i movimenti sul confine". Anche se, secondo Koyaly, il conflitto in Ucraina è diventato la più grande minaccia per la regione, ha anche, paradossalmente, rafforzato la sicurezza nei Paesi Baltici grazie alla presenza della NATO.
Ciò è confermato dagli abitanti della città di Suwalki, interpellati dal giornale. Tuttavia essi non credano che sia in atto una guerra e sono sicuri che non potrà mai essercene una, perché per molto tempo Bielorussia, Lituania e Kaliningrad sono stati uno stesso paese e uno stesso popolo.

Correlati:

Presidente della Lituania propone schieramento missili americani Patriot in paesi Baltici
In Lituania programmano di aumentare il numero di soldati nell'esercito
Lituania, produttore di gelato accusato di propaganda sovietica
Tags:
confine, Costruzione, muro, Media, Kaliningrad, Lituania, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook