22:14 15 Agosto 2018
Il premier israeliano Benjamin Netanyahu

Fuorionda di Netanyahu: "pazza Europa, Israele merita rispetto, rischiate di scomparire"

© REUTERS / Atef Safadi/Pool
Mondo
URL abbreviato
1211855

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha duramente criticato la politica europea nei confronti del governo ebraico. La dichiarazione di Netanyahu all’incontro aperto a Budapest con i premier di Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia è stata erroneamente trasmessa nelle cuffie dei giornalisti ed è finito nei media mondiali.

Netanyahu è indignato dall'UE perché secondo lui questa impone continuamente condizioni politiche a Israele. Egli parla in particolare dell'associazione UE-Israele. L'accordo è stato rinviato perché Bruxelles non accetta la costruzione di insediamenti ebraici in territorio palestinese.

"La Russia, l'India e anche la Cina non pongono condizioni. I Paesi africani sviluppano rapporti sempre più vicini a noi. Solo la UE pone condizioni. Direi che è semplicemente una follia. Penso che questo è davvero pazzesco. Non sto parlando degli interessi di Israele. Lo dico nell'interesse dell'Europa." "Non fate danni ad un Paese occidentale che difende i valori e interessi europei, e che per giunta impedisce la migrazione di massa verso l'Europa. Smettetela di attaccare Israele e iniziare a sostenerlo".

Il politico ha invitato l'UE a chiudere le frontiere ai migranti provenienti dai paesi del Medio Oriente e dell'Africa. Netanyahu ha detto che l'UE sta lentamente appassendo e che potrebbe scomparire del tutto se non cambierà il suo atteggiamento nei confronti di Israele.

Correlati:

Russia e Israele esortano Europa a condannare demolizione monumenti sovietici in Polonia
Politico siriano d'opposizione accusa Israele di sostenere i terroristi
Israele dice no all'accordo Russia-USA sulla tregua in Siria
Turchia e Israele: trovata soluzione per il gasdotto per le forniture in Europa
Tags:
Politica, politica, incontro, Politica UE, UE, Israele, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik