20:24 16 Gennaio 2018
Roma+ 14°C
Mosca-8°C
    Distruzione della guerra in Siria

    Ankara annuncia di non aver comunicato posizioni di basi militari USA in Siria ai media

    © REUTERS/ Rodi Said
    Mondo
    URL abbreviato
    131

    Le autorità turche non hanno trasmesso i dati all’Agenzia di informazione turca Anadolu sulla posizione delle basi militari USA in Siria, la notizia è stata preparata autonomamente dall’agenzia, ha dichiarato il rappresentante ufficiale del presidente turco Ibrahim Kalyn.

    Precedentemente il rappresentante del Pentagono Eric Pahon ha dichiarato a RIA Novosti che il Pentagono è preoccupato dalla pubblicazioni dei dati sulla posizione delle basi americane in Siria e ritiene che questo potrebbe nuocere alle attività della coalizione USA contro lo Stato Islamico. In precedenza Anadolu ha pubblicato i dati delle posizioni della basi americane in Siria.

    "La notizia è stata preparata autonomamente dall'agenzia Anadolu. Come agenzia d'informazione può trattare di questo tema. Non abbiamo intenzione di intraprendere azioni che potrebbero minacciare la sicurezza dei nostri alleati" ha dichiarato Kalyn ad una conferenza stampa ad Ankara.

    Le relazioni tra Turchia e USA si sono inasprite dopo la recente decisione del presidente Trump di consegnare armamenti ai curdi siriani per la lotta contro lo Stato Islamico. La posizione ufficiale della Turchia è che le formazioni curde siano legate al Partito dei lavoratori curdi, il quale è ritenuto una organizzazione terroristica sia da Ankara che da Washington.

    Correlati:

    Agenzia turca ha pubblicato dati sulle basi americane in Siria
    USA intensificano la loro presenza nelle province controllate dai curdi in Siria
    UE stanzierà 1,5 milioni di euro per indagare sulle violazioni dei diritti in Siria
    La NATO ingloba anche l’Ucraina. E niente aiuti alla Siria liberata
    Tags:
    Basi militari, Siria, Base militare, Conflitto in Siria, anadolu, Pentagono, Eric Pahon, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik