22:14 15 Agosto 2018
Gazprom

Serbia vuole accordo con la Russia su modello del “South Stream”

© Sputnik . Ilya Pitaliov
Mondo
URL abbreviato
271

Per la Serbia l’ideale sarebbe lo stesso schema contrattuale per la costruzione del “South stream”. Sarebbe a dire la Russia finanzia la costruzione e la Serbia successivamente restituisce il finanziamento con il ricavato dal transito. Così ritiene la specialista nel settore energetico Eliza Putnikovic.

Secondo lei la "Gazprom" si è già accordata con la Turchia e ha stabilito il punto di uscita del gasdotto dal fondale del mar Nero. È rimasto da determinare il percorso che seguirà in Bulgaria.

Per quanto riguarda i paesi balcanici, la Putnikovic sottolinea che il gigante russo sta conducendo negoziati con Bulgaria, Serbia e Ungheria su chi si assumerà l'onere della costruzione del gasdotto e su chi lo finanzierà.

"È importante ottenere le autorizzazioni di costruzione in Bulgaria, Serbia e Ungheria affinché non nascano nuovamente problemi con l'UE, sarebbe a dire che Bruxelles non torni di nuovo ai negoziati sul Terzo pacchetto energetico" ha avvisato la Putnikovic.

Ha ricordato che secondo il Terzo pacchetto energetico, la "Gazprom" non può essere co-proprietaria di un gasdotto. Le leggi UE vietano ad un titolare di gestire contemporaneamente gasdotto e il transito di gas al suo interno.

Dunque ha aggiunto la Putnikovich, è necessario trovare altri metodi di difesa dalla "Gazprom" nel caso essa finanzierà il progetto. A quanto pare, secondo lei, oltre alla Serbia, l'aiuto è necessario anche per la Bulgaria.

La "Gazprom" ha avviato la preparazione per i lavori di costruzione della seconda linea del "Turkish Stream" con la quale il gas russo giungerà in Europa attraverso Turchia, Bulgaria e Ungheria.

L'informazione è stata comunicata dal rappresentante ufficiale del gigante del gas, Sergey Kupryanov dopo che il quotidiano russo "Vedomosti" ha scritto che la costruzione della nuova linea è già iniziata, e che sono stati posati già 25km di tubi.

Kupryanov ha specificato che si tratta ancora di lavori preparativi.

Correlati:

Bahrain, Gazprom potrebbe consegnare fino a 6 milioni di tonnellate di LNG a Manama
Accordo tra Ungheria e Gazprom su consegne gas tramite “Turkish Stream”
Energia, Gazprom: Nel 2017 aumento 12,4% export verso paesi non-Csi
Turkish Stream, Gazprom: investiremo 6 miliardi di dollari
Tags:
Economia, gasdotto, costruzione di gasdotto, Gazprom, Serbia, Bulgaria, Turchia, Ungheria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik