21:24 25 Settembre 2018
Marte

Elon Musk rinuncia ai piani per atterrare su Marte

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
530

La società SpaceX ha fermato lo sviluppo del sistema di atterraggio morbido per la navicella Dragon, segnale della possibile rinuncia da parte della startup del magnate Elon Musk dei piani per far atterrare la navetta sulla superficie di Marte nel 2020 o 2022, riferisce il portale web SpaceNews.

"Aver preso questa decisione è stato estremamente difficile per noi. Da un punto di vista tecnico, Dragon in linea di principio può compiere un atterraggio simile, tuttavia richiederebbe una piattaforma di atterraggio molto morbida, dal momento che abbiamo rimosso quelle leve che in precedenza portavano via il calore della navetta", — ha dichiarato Musk, rispondendo alle domande dei giornalisti durante la conferenza sugli sviluppi della ISS a Washington.

Nel settembre dello scorso anno Elon Musk, patron della SpaceX, aveva parlato di piani ambiziosi per la colonizzazione di Marte grazie agli sforzi della sua azienda, che si sarebbero tradotti nella costruzione di una cittadella per 1 milione di persone sul pianeta rosso entro la fine di questo secolo.

Il primo passo per la realizzazione di questo sogno è il lancio della navicella Red Dragon, una capsula senza equipaggio in grado di raggiungere Marte, compiere l'atterraggio sulla sua superficie e poi tornare sulla Terra.

Correlati:

Elon Musk parla della principale minaccia per l'umanità
Elon Musk parla dell’imminente catastrofe per l’umanità
Ucraina si interessa al progetto energetico del magnate americano Elon Musk
Elon Musk promette a Stato australiano di risolvere problemi energetici in 100 giorni
Esperto russo: i “piani marziani” di Elon Musk sono una strategia di marketing
Tags:
Scienza e Tecnica, Tecnologia, Spazio, Marte, Space X, Elon Musk, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik