16:14 25 Aprile 2018
Roma+ 24°C
Mosca+ 14°C
    Fotografia aerea delle regioni australiane colpite dalla siccità

    Climatologi: per lo spray aumento della frequenza degli episodi di siccità nei Tropici

    © REUTERS / David Gray
    Mondo
    URL abbreviato
    224

    Frequenti siccità nei Tropici, ma anche inondazioni e piogge torrenziali in zone equatoriali della Terra, sono generati da un'insolita interazione tra spray e nubi.

    Si legge in un articolo pubblicato sulla rivista Nature Geoscience.

    "Abbiamo scoperto che le interazioni tra le particelle di spray e le nubi hanno causato grandi cambiamenti, come le piogge durante l'ultima metà del ventesimo secolo. Svolgeranno un ruolo chiave nell'assenza di precipitazioni nei Tropici in futuro" dice Eui-Seok Chung, dell'università di Miami. 

    Il gas spray è costituito da microscopiche gocce di sostanze liquide e particelle solide che riflettono i raggi solari e contribuiscono alla formazione della condensa nelle nuvole, quella che "raffredda" il nostro pianeta notevolmente. La maggior parte dei climatologi presuppone che la maggior parte del gas si formi grazie all'azione dei vapori di ammoniaca e di acido solforico negli strati bassi dell'atmosfera.

    Come mostrano le ultime ricerche sul clima, un forte aumento della concentrazione di gas spray nell'atmosfera negli ultimi 10, 15 anni è uno dei motivi per cui il riscaldamento globale ha rallentato la sua corsa nei 2000. Pertanto, molti scienziati oggi stanno seriamente pensando di iniziare a seminare nell'atmosfera terrestre spray per rallentarlo ulteriormente. Altri climatologi mettono in dubbio il sup potere di influenza sul clima.

    Chung e i suoi colleghi hanno scoperto che i gas spray possono maggiormente influire non sulle temperature, ma sulle precipitazioni della pioggia nella zona climatica equatoriale e tropicale della Terra, dopo aver analizzato il cambiamento delle precipitazioni sul pianeta negli ultimi 20, 30 anni.

    Questi cambiamenti, prima assumevano gli scienziati, venivano associati ai cambiamenti del movimento dei venti in natura, causati da un aumento di temperatura delle acque superficiali del mare e dall'aumento generale delle temperature medie. La ricerca americana indica che in questo processo è coinvolto almeno un altro fattore: l'aumento della concentrazione di goccioline e particelle di gas spray nell'atmosfera.

    Come mostrano i calcoli degli scienziati, l'aggiungimento degli spray nei modelli climatici che non includono il riscaldamento globale e l'aumento concentrazione dei gas serra può di per sé portare a grandi cambiamenti nel carattere delle precipitazioni, facendole scorrere verso l'equatore e i Tropici, dove oggi ci sono persistenti siccità.

    La causa di tutti questi cambiamenti, secondo i climatologi, è che i gas spray rendono le nuvole nei Tropici più dense e più brevi, e grazie a questo, oggi le precipitazioni ci sono più spesso che nel passato nei pressi dell'equatore e nella zona temperata, dove si formano i cumulonembi. Di conseguenza, questo stesso meccanismo spiega perché nelle regioni tropicali di tutti i continenti del mondo sempre più spesso ci sono grandi siccità.

    Di questo fattore, come dicono i climatologi, occorre tener conto nella previsione di ulteriori conseguenze del riscaldamento globale, per i problemi politici ed economici che può causare ai Tropici, dove già oggi c'è carenza di cibo e un costante fallimento nei raccolti a causa della siccità.

    Correlati:

    Gli scienziati: la siccità in Medio Oriente continuerà per 10mila anni
    Trump ritira gli Usa dagli accordi sul clima: prepariamoci ai disastri ambientali
    ONU: grande delusione il recesso USA da accordi di Parigi sul clima
    Tags:
    Cambiamenti climatici, ricerca scientifica, clima, Cambiamenti climatici, Terra
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik