22:30 18 Gennaio 2018
Roma+ 13°C
Mosca-5°C
    La bandiera di Siria

    Militanti dell'ISIS minano antichi monumenti nella città di Rasafa

    © REUTERS/ Omar Sanadiki
    Mondo
    URL abbreviato
    204

    I rappresentanti delle autorità siriane hanno mostrato ai giornalisti la città fantasma di Rasafa, che risale a migliaia di anni fa, liberata dai terroristi dell'ISIS.

    La maggior parte dei siti di interesse storico — la porta della città, della cittadella, la cattedrale di san Sergio, la basilica, gli antichi pozzi per l'acqua, mura e torri — è stata minata. Presto gli artificieri inizieranno lo sminamento dei santuari. Persiste ancora il pericolo di bombardamenti nella città-museo, la linea di contatto tra le unità dell'esercito siriano e i miliziani è di soli 25 chilometri di distanza.

    Prima della guerra la città di Rasafa era un centro di pellegrinaggio, visitato da decine di migliaia di fedeli. Secondo la leggenda, nella città è stato giustiziato il legionario romano e cristiano Sergio, venerato come santo da ortodossi e cattolici.

    Correlati:

    La NATO ingloba anche l’Ucraina. E niente aiuti alla Siria liberata
    Siria, ministero Esteri russo condanna bombardamento ambasciata
    Russia, la Duma ratifica accordo su schieramento gruppo aeronautico in Siria
    Tags:
    mine, sminamento, Esercito della Siria, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik