18:20 17 Novembre 2017
Roma+ 17°C
Mosca+ 1°C
    Tanks Armata of the mechanized columns of the Central Military District's Moscow Garrison during the rehearsal of the military parade to mark the 71st Anniversary of the Victory in the Great Patriotic War, at the Alabino training ground, Moscow Region.

    NI parla dei carri armati che potrebbero vincere la guerra tra “Oriente e Occidente”

    © Sputnik. Vladimir Astapkovich
    Mondo
    URL abbreviato
    19136615

    La Russia ha raggiunta la parità con i veicoli corazzati della NATO e nei prossimi anni continuerà a rafforzare la sua posizione mentre gli USA e i loro alleati rischiano di perdere la supremazia in questa sfera scrive sul National Interest Loren Thompson.

    Prima di tutto l'autore osserva la situazione preoccupante della costruzione di carri armati in America. "La produzione di macchine da combattimento è al livello più basso degli ultimi decenni" ha detto. Così, secondo lui, negli Stati Uniti ogni anno non si producono più di 12 "Abrams" e il piano per dotare i carri armati delle brigate con armi moderne, approvato anche l'amministrazione Obama, sarà realizzato solo entro il 2025.

    "Il fatto che gli USA e i loro alleati non mandino in pensione i corazzati più vecchi è praticamente un invito all'aggressione" è convinto Thompson. Egli ha anche ricordato che l'Italia, la Germania e la Francia hanno a loro disposizione 300 carri armati, quando la Russia mantiene pronte al combattimento circa 2000 corazzati.

    Secondo l'autore oggi le parti hanno raggiunto la parità e col tempo Mosca potrebbe raggiungere la supremazia. Prima di tutto, grazie allo sviluppo della piattaforma da combattimento universale "Armata", che non ha eguali in Occidente. "Non è esagerato dire che questa potenziale potrebbe portare alla sconfitta degli USA in una futura guerra tra Occidente e Oriente" dice l'editorialista.

    Per risolvere la situazione ci vorrebbe un programma di modernizzazione dei carri armati americani, dice Thompson. Così, egli cita l'esempio di un progetto della società General Dynamics, la quale promette che con un il finanziamento supplementare è pronta a fornire Pentagono al 22 "Abrams" in un mese. "L'esercito ha bisogno di più denaro per la modernizzazione" sottolinea l'autore.

    Il Cremlino ha ripetuto diverse volte che la politica estera della Russia è basata su principi pacifici e del rispetto del diritto internazionale, quindi l'uso della forza militare in assenza di una minaccia per la sovranità e l'integrità territoriale dello stato non è considerato un motivo per condurre una campagna militare.

    Correlati:

    Carri armati americani della Seconda guerra mondiale scoperti dalla Flotta russa del Nord
    Esercitazioni dei carri armati T-72
    Kiev ha inviato nel Donbass i carri armati T-80
    L'Ucraina arriva al penultimo posto nel biathlon dei carri armati della NATO
    L'autolavaggio dei carri armati prima della Parata della Vittoria
    Tags:
    Armamenti, Armamenti avanzati, armamenti, carro armato T-14 "Armata", corsa agli armamenti, Pentagono, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik