21:38 15 Dicembre 2019
Rosneft

Bloomberg: le sanzioni USA potrebbero fare saltare partership Giappone Rosneft

© Sputnik . Grigoriy Sisoev
Mondo
URL abbreviato
1016
Seguici su

Le sanzioni degli Stati Uniti potrebbero far saltare i piani congiunti di Giappone e Rosneft. Lo riferisce Bloomberg.

L'obiezione di Washington sul progetto giapponese di esplorazione petrolifera in Estremo Oriente prova che il Tesoro degli Stati Uniti sostiene le sanzioni, malgrado alcune aziende internazionali continuano a fare affari con i produttori energetici russi.
Alla fine dello scorso anno, nell'ambito dei negoziati fra ​​il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro giapponese Shinzo Abe, Rosneft e un consorzio di aziende giapponesi formato da Marubeni Corporation, Japan Oil, JOGMEC e Inpex Corporation hanno firmato un accordo di cooperazione nell'esplorazione, lo sviluppo e la produzione di idrocarburi nella zona russa del Mar del Giappone. Mosca e Tokyo hanno inoltre confermato l'interesse reciproco nel progetto di costruzione del gasdotto Sakhalin — Hokkaido.
Stando alle fonti, l'obiezione degli Stati Uniti si basa sul principio che gli alleati del G7 non dovrebbero ignorare le sanzioni, consentendo alle loro aziende di prendere parte a progetti per i quali agli Stati Uniti è proibito lavorare. La posizione di Tokyo è che il progetto di Rosneft non è in contrasto con le sanzioni, in quanto il consorzio giapponese non è in competizione con le società statunitensi.
Il Ministero dell'Economia, del Commercio e dell'Industria del Giappone, e il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti non hanno rilasciato commenti.

Correlati:

Neopresidente Moon: inviati speciali in Cina, Giappone, Russia e Stati Uniti
Russia - Giappone: inizia a prendere forma la cooperazione
Il Giappone sfida la Russia nella produzione di caviale nero
Tags:
collaborazione, Idrocraburi, Progetto, Petrolio, Sanzioni, Rosneft, Shinzo Abe, Vladimir Putin, Giappone, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik