Widgets Magazine
01:54 16 Luglio 2019
Radio Sputnik studio

Sputnik in USA: arriva la voce “dell’influenza russa”

© Sputnik . Konstantin Chalabov
Mondo
URL abbreviato
491

Gli ascoltatori americani potranno ascoltare la la voce “dell’influenza russa” nella politica interna USA, nel paese è iniziata la trasmissione di radio Sputnik, scrive il Washington Post.

"Sono certo che avrete sentito parlare molto di noi. Adesso potrete ascoltarci" riporta la testata le parole del direttore di Sputnik in USA Mindy Gavasheli.

Radio Sputnik ha iniziato a trasmettere sulle frequenze FM dal 1 luglio, fino ad ora era possibile ascoltare la radio solo online. La trasmissione sarà 24 ore su 24 in inglese sulla frequenza 105,5. Il palinsesto comprende notiziari e programmi a tema: da talk show politici fino ad analisi di esperti nel campo dell'economia e delle finanze.

"Le opportunità che si presentano qui sono inestimabili. Il Washington Post e il New York Times in tutto il mondo non danno a molti la possibilità di esprimersi" riporta il WP le parole del giornalista Eugene Pereira, che ha lavorato per il consiglio comunale del partito "Verdi". Su Sputnik conduce la trasmissione By Any Means Necessary nella quale pone l'accento sull'opinione dei giovani e degli attivisti Black Lives Matter che si oppone alla violenza nei confronti della popolazione di colore.

Il dialogo dalla posizione conservatrice viene portato avanti dall'ex reporter del portale Breitbart Lee Stranahan: conduce un talk show con un collega dal nome "Faul Lines with Nixon e Stranahan". Si è presentato alla stazione radio per vari motivi: prima di tutto è una agenzia di media non tradizionale, di proprietà di una grande società, che si è rivelato un punto fondamentale per i conservatori; in secondo luogo, egli è convinto che gli americani sbagliano a considerare la Russia il nemico.

"Non possiamo vivere senza uno spauracchio. In USA si pensa che agli americani debbano rizzarsi i capelli in testa dalla paura per la Russia, ma non sono d'accordo" dice Stranahan. A detta sua il tema "dell'ingerenza russa" nelle elezioni americane è "un mucchio di sciocchezze" e dunque, lavora alla radio.

I dipendenti della redazione non temono di essere annoverati nella "propaganda russa" dai critici". "Tutto quello che posso fare è di parlare di quello in cui credo, le persone decideranno da sole se criticarmi o meno" è sicuro Stranahan. Il direttore della redazione Sputnik in USA specifica che il finanziamento dei media internazionali da parte dei governi è una pratica mondiale, ispirata alla corporazione britannica BBC.

"Se fossimo uno strumento di disinformazione, lo saprei già" ha sottolineato Gavasheli.

Sputnik è un agenzia di notizie internazionale e una radio con hub informativi multimediali. Sputnik include siti in più di 30 lingue, trasmissioni radio analogiche e digitali, applicazioni mobili e pagine sui social network. Sputnik pubblica notizie 24 ore su 24 in inglese, arabo, spagnolo e cinese.

Correlati:

Radio Sputnik riceve diploma UNESCO
Sputnik lancia una maratona per la Giornata Internazionale della Radio
Polskie Radio: “Trump e Putin si dividano l'Ucraina, ma non tocchino la Polonia”
Dal dormitorio al Guiness dei primati: studenti russi celebrano la Giornata della radio
Tags:
mass media, Media, Sputnik, Guerra mediatica, media, Sputnik, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik