01:06 25 Febbraio 2018
Roma+ 9°C
Mosca-14°C
    Nespoli, Ryazanskiy e Breznik dopo aver passato le prove pre-lancio alla Città delle Stelle

    L'ambasciata italiana di Mosca "accompagna" nello spazio Paolo Nespoli

    © Sputnik.
    Mondo
    URL abbreviato
    350

    All'ambasciata italiana di Mosca si è tenuto un ricevimento in onore dei tre astronauti, Paolo Nespoli, Sergey Ryazanskiy e Randolph Bresnik, che il prossimo 28 luglio voleranno nello spazio per una missione di cinque mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale.

    Nella mattinata, presso il centro di addestramento della "Città delle stelle" di Mosca, i tre astronauti avevano passato con successo i test fisici e gli esami teorici per ottenere il nulla osta al lancio, che avverrà tra poco più di due settimane.

    Per l'italiano Paolo Nespoli, sessant'anni compiuti ad aprile, si tratta della terza volta nello spazio, la seconda a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Nespoli aveva già preso parte alla missione missione "Esperia" a bordo dello shuttle Discovery nel 2007 e da dicembre 2010 a maggio 2011 alla missione dell'Agenzia Spaziale Europea "MagISStra" proprio sulla Stazione Spaziale Internazionale.

    Sulla Stazione Spaziale Internazionale, Nespoli porterà a termine tredici 13 esperimenti scientifici nel campo della medicina, della tecnologia, della biologia e della fisica, nell'ambito del programma VITA, acronimo di  "Vitality, Innovation, Technology, Ability, promosso dall'Agenzia Spaziale Italiana. Grazie a questo lancio Nespoli diventerà l'astronauta più anziano ad aver mai partecipato ad una missione di lunga durata sulla ISS.

    ​L'ambasciatore italiano a Mosca, Cesare Maria Ragaglini, in apertura ha sottolineato con ironia di essere soltanto di quattro anni più vecchio di Nespoli e di non aver mai neanche pensato di poter volare nello spazio ed ha poi aggiunto:

    "Questo incontro è l'occasione per salutare gli astronauti ed augurare loro di portare a termine con successo la missione che si accingono a compiere. Come ambasciatore italiano a Mosca sono particolarmente orgoglioso di vedere nell'equipaggio un astronauta italiano insieme a due colleghi di paesi amici dell'Italia come la Russia e gli Stati Uniti. Ho visto alla Città delle Stelle la navicella Soyuz con cui partiranno per la Stazione Spaziale Internazionale e scherzando dico che non ci entrerei mai, ma è un luogo ristretto in cui è necessaria la collaborazione fra tutti i membri dell'equipaggio per la buona riuscita della missione: in questo modo dallo spazio arriva una lezione che dovremmo recepire anche a Terra".

    Dell'equipaggio titolare faranno parte oltre a Paolo Nespoli, l'astronauta della NASA Randolph Bresnik ed il cosmonauta di ROSKOSMOS Sergey Ryazanskiy, comandante della navetta Soyuz a bordo della quale i tre voleranno nello spazio. I tre astronauti di riserva sono il russo Aleksandr Misurkin, il giapponese Norisige Kanai e lo statunitense Mark Vande Hay. Il lancio dal cosmodromo di Baykonur è previsto per il 28 luglio. La missione sulla Stazione Spaziale Internazionale si chiama "Expedition 52/53" e durerà 139 giorni.

     

     

     

    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik