07:48 23 Febbraio 2018
Roma+ 8°C
Mosca-18°C
    Bandiere dell'Ucraina e della NATO

    Il Cremlino ha descritto le conseguenze per l’Europa dell’ingresso dell'Ucraina nella NATO

    © Sputnik. Mikhail Markiv
    Mondo
    URL abbreviato
    371719

    L’ingresso dell'Ucraina nella NATO significherebbe un ulteriore incremento della presenza militare dell’Alleanza vicino ai confini della Russia, che non contribuirebbe al rafforzamento della stabilità in Europa. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.

    "La Russia da anni è fortemente preoccupata per l'aumento della presenza militare della NATO vicino i propri confini. Questo sarebbe un altro potenziale passo in questa direzione, che, naturalmente, non contribuirà al rafforzamento della stabilità e della sicurezza nel continente europeo", ha detto Peskov.
    Il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko in precedenza ha dichiarato che la NATO ha accettato il piano d'azione proposto per l'adesione all'Alleanza.
    Peskov ha sottolineato che la questione dell'adesione dell'Ucraina alla NATO non riguarda direttamente la Russia, ma comporterebbe sicuramente delle conseguenze.

    Correlati:

    Ucraina, Poroshenko: NATO ha accettato nostre proposte su piano d'azione per membership
    Cybersecurity, la NATO rafforza le difese e aiuta l'Ucraina
    Poroshenko fissa nella legislazione il corso dell'Ucraina verso la NATO
    Tags:
    Petro Poroshenko, stabilità, Adesione, commento, Adesione alla NATO, Cremlino, NATO, Dmitry Peskov, Ucraina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik