Widgets Magazine
23:30 17 Agosto 2019
Il congresso degli USA

USA, proposte nuove sanzioni contro la Russia per violazione del Trattato INF

© Sputnik . Igor Mikhalev
Mondo
URL abbreviato
14428

Il capo della Commissione Esteri della Camera dei Rappresentanti Ed Royce ha presentato un disegno di legge per imporre sanzioni contro la Russia per violazione del trattato sui missili a medio raggio. Lo riporta la Reuters.

Venerdì scorso il presidente della commissione affari esteri della Camera dei Rappresentanti statunitense Ed Royce ha proposto l'introduzione di un disegno di legge di sanzioni contro la Russia per violazione del Trattato INF, rappresentando una minaccia per la sicurezza nazionale.

Russia e Stati Uniti per lungo tempo si sono accusati a vicenda di aver violato il contratto del 1987, che vieta ad entrambe le parti il dispiegamento di missili balistici nucleari a medio raggio.

Ed Royce ha detto che il presidente russo Vladimir Putin nel corso degli anni ha violato i vincoli imposti alla Russia dal trattato INF.

"Il recente dispiegamento dei missili nucleari vietati rappresenta una grave minaccia per gli interessi degli Stati Uniti in materia di sicurezza nazionale — ha detto Royce. — Questo è solo un altro esempio di come l'aggressione russa mina la stabilità nel mondo ".

Nel mese di febbraio, l'esercito americano ha riferito che la Russia aveva segretamente dispiegato missili da crociera 9M729, in contrasto con le disposizioni del trattato. Mosca, a sua volta, ha negato queste accuse.

Il disegno di legge è una modifica della legge nazionale sulla difesa. L'iniziativa di Royce ha coinciso con il primo incontro tra Donald Trump e Vladimir Putin al vertice G20 di Amburgo.

Correlati:

Russia, ministro dell'Industria “compiaciuto” delle sanzioni occidentali
Compagnie petrolifere USA preoccupate da sanzioni più pesanti contro la Russia
Gli affari tra Germania e Russia sono in netta ripresa malgrado le sanzioni
Tags:
violazione, missili balistici, trattato, Proposta, Sanzioni, Armi nucleari, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik