01:10 11 Dicembre 2018
La bandiera del Pakistan

Shell rimborserà il Pakistan con $2,4 milioni dopo esplosione autocisterna

© East News / Action press/Public Address
Mondo
URL abbreviato
0 0 0

Le autorità del Pakistan hanno obbligato la filiale della Royal Dutch Shell a pagatre al governo 157 milioni di rupie ($2,4 milioni) come compensazione per l’esplosione di un’aucisterna a causa delle quale sono morte più di 200 persone riporta Reuters.

La compagnia dovrà anche pagare quasi 10.000 dollari di compensazione alle famiglie colpite dalla disgrazia e circa $52.000 per ogni decesso.

Alla fine di giugno nell'est del Pakistan nella provincia del Punjab un autocisterna ha preso fuoco provocando più di 200 persone. Gli abitanti del posto si erano riuniti fuori dall'autocisterna rovesciata per raccogliere il carburante che era fuoriuscito. Secondo i testimoni, alcune persone stavano fumando delle sigarette il che potrebbe aver innescato un incendio. Decine di automobili sono state inghiottite dalle fiamme.

L'organismo di regolamentazione per il petrolio e il gas del paese ha riconosciuto Shell Pakistan Ltd responsabile per l'esplosione dell'autocisterna. In particolare la causa dell'incidente è stata definita "guida non professionale del mezzo, il quale non rispetta le specifiche richieste".

"Il rapporto dimostra come essi abbiano completamente ignorato gli standard di sicurezza dei veicoli" riporta agenzia le parole del rappresentante dell'OGRA Imran Ghaznavi.

Correlati:

Pakistan, giocattolo-bomba uccide 6 bambini
Emergenza terrorismo, Pakistan costruirà barriere al confine con l'Afghanistan
Pakistan, la corte suprema vieta di festeggiare San Valentino
Russia, oggi Putin incontra vertici Royal Dutch Shell
Gazprom, E.ON, Shell e OMV costruiranno gasdotto da Russia a Germania tramite Mar Baltico
Tags:
vittime, rimborso, Morti, Esplosione, Shell, Pakistan
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik