20:14 15 Maggio 2021
Mondo
URL abbreviato
950
Seguici su

Il comandante delle unità curde di autodifesa (YPG) Sipan Hemo ha parlato della possibilità di conflitto aperto con la Turchia.

"I preparativi della Turchia sono quasi una dichiarazione di guerra, potrebbero scoppiare scontri reali armati nei prossimi giorni," — ha scritto Hemo nei commenti per l'agenzia Reuters. "Non resteremo a guardare in caso di potenziale aggressività," — ha aggiunto.

In precedenza il rappresentante ufficiale del partito di opposizione curdo "Consiglio Democratico Siriano" Reyzan Kheda aveva dichiarato a Sputnik che l'artiglieria turca aveva bombardato i villaggi curdi in prossimità di Afrin, centro nel nord della provincia di Aleppo.

Secondo l'agenzia IHA, durante i bombardamenti sono stati utilizzati gli obici "Firtina" e i lanciarazzi dislocati lungo il confine turco-siriano.

Martedì il ministro della Difesa della Turchia Fikri Isik aveva dichiarato che Ankara non esclude un'operazione militare ad Afrin in caso di minaccia alla propria sicurezza proveniente da questa zona.

Secondo il quotidiano turco Sabah, per l'operazione ad Afrin sono in allarme circa 20mila soldati dell'esercito libero siriano con l'appoggio dei militari turchi. I primi obiettivi sarà la città di Tel Rifat e la base aerea di Minaq.

Si osserva che per la nuova operazione Ankara sta conducendo consultazioni con Mosca.

La Turchia ritiene che le forze curde di autodifesa siano un gruppo terroristico legato ai separatisti del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK).

Correlati:

Turchia, Erdogan contro Washington: nessuno fornirà armi ai curdi
Turchia prepara nuove operazioni militari in Iraq e Siria contro curdi
Siria, scontri a fuoco fra curdi e opposizione nel Nord
Erdogan non esclude di colpire di nuovo i curdi in Iraq e in Siria
Curdi segnalano truppe americane al confine tra Turchia e Siria
Turchia allarmata da foto nei social network di soldati russi con i curdi in Siria
Tags:
Curdi, crisi in Siria, conflitto armato, YPG, Sipan Hemo, Siria, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook