21:05 18 Febbraio 2018
Roma+ 10°C
Mosca-3°C
    Madagascar

    Scienza, scoperti resti di coccodrillo preistorico gigante in Madagascar

    © Sputnik. Anton Denisov
    Mondo
    URL abbreviato
    2101

    I paleontologi hanno trovato in Madagascar i resti di coccodrillo gigante preistorico di dieci metri di lunghezza e del peso di una tonnellata che potrebbe rivaleggiare per la dimensione dei denti con il tirannosauro. Ne parla un articolo pubblicato sulla rivista PeerJ.

    "Come molti altri coccodrilli giganti giurassici potrebbe superare molti dinosauri carnivori", sostiene Cristiano dal Sasso del museo di storia naturale di Milano.

    I paleontologi ritengono che i primi dinosauri siano apparsi sulla Terra alla fine del periodo Triassico, circa 240 milioni di anni fa. I principali concorrenti dei dinosauri erano i coccodrilli, che raggiungevano dimensioni gigantesche e vivevano sia a terra che in acqua.

    Coccodrilli e dinosauri sono parenti stretti, i cui antenati sono stati divisi, ritengono gli scienziati, verso la metà del periodo Triassico. Come e quando questo accadde, i paleontologi ancora non lo hanno scoperto perché i fossili di questo periodo sono relativamente rari. Per molto tempo gli scienziati hanno creduto che i primi dinosauri non assomigliassero ai coccodrilli, ma di recente sono stati ritrovati i resti di un antenato putativo di tutti i dinosauri molto simile ad un coccodrillo.

    Uno degli ultimi esemplari di questi coccodrilli potrebbe essere una lucertola gigante che Dal Sasso e i suoi colleghi chiamano "Razan" o razanandrongobe sakalavae sakalavae.

    I primi resti di questo rettile (alcuni denti e parte della sua mascella) sono stati trovati dai paleontologi italiani nel 2006, ma non erano sufficienti per determinare a quale razza di coccodrilli apparteneva e dove ha vissuto.

    Per dare una risposta a queste domande ci sono voluti quasi dieci anni di ricerche e solo pochi anni fa Dal Sasso è riuscito a trovare nuovi resti di razanandrongobe sakalavae sakalavae, tra cui alcuni frammenti del cranio.

    Si è scoperto che il coccodrillo gigante aveva dimensioni impressionanti: la sua lunghezza era di circa una decina di metri e aveva una mascella e dei denti insoliti. Ad esempio, la lunghezza di ciascun dente è di circa cinque centimetri e sono seghettati come quelli dei tirannosauri e di altri dinosauri terrestri. Inoltre, lo spessore della "vita" della lucertola era di circa 1,6 metri, che lo rende uno dei più grandi coccodrilli della storia della Terra.

    Allo stesso tempo, il muso di questa creatura era lungo circa un metro e le mascelle grandi come quelle dei coccodrilli mesozoici. Secondo gli scienziati, tutto questo sottolinea il fatto che queste creature hanno vissuto sulla terra, non in acqua, ed erano carnivori. La scoperta di questo coccodrillo dimostra che la lotta tra i due gruppi di dinosauri per dominare il mondo si è protratta quasi fino alla fine dell'era dei dinosauri, conclude l'articolo.

    Correlati:

    Strumentazione russa andrà alla ricerca di “oasi” su Marte
    In Russia nasce un sistema integrale di ricerca per bambini ed anziani
    Russia, Rosatom pronta a partecipare a realizzazione reattore di ricerca in Sud Africa
    Tags:
    Dinosauri, ricerca scientifica, Scoperta, scienza, madagascar
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik