04:53 20 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
12617
Seguici su

L'entourage del Premier britannico Theresa May ha avvertito le imprese del paese della possibilità dell'annullamento della trattativa per la Brexit quest'anno a causa dei disaccordi sul "conto" per l'uscita dall'Unione Europea riporta l'edizione Telegraph citando un alto funzionario del governo.

Secondo la testata, questa possibilità è emersa dal momento che la May non sarebbe disposta a pagare una compensazione di 100 miliardi di euro all'UE per l'uscita dall'Unione.

La testata aggiunge che durante l'incontro la Premier ha avvertito gli imprenditori che nonostante l'assenza di una decisione finale per l'uscita dai negoziati per la Brexit, questa possibilità resta ancora possibile.

Come si comunica l'incontro con gli imprenditori e i giri d'affari del Regno Unito si è tenuto lo scorso mese subito dopo le elezioni. Colui che presiedeva i negoziati ha lasciato il suo incarico a seguito del rimpasto nel governo. L'obiettivo dei negoziati è stato di tentare di limitare la reazione negativa dei mercati nel caso in cui la somma richiesta dall'Unione Europea per l'uscita dovesse essere pesante.

A maggio il Ministro per la Brexit, David Davis ha dichiarato che Londra potrebbe abbandonare i negoziati con l'UE per l'uscita dall'Unione nel caso Bruxelles mantenga la richiesta di una compensazione di 100 miliardi di euro.

Le autorità europee hanno insistono che il Regno Unito paghi "il conto" per l'uscita dall'Unione. Secondo le informazioni dei media "il conto" va dai 60 ai 100 miliardi di euro.

Il 23 giugno 2016 i cittadini britannici hanno scelto di lasciare l'Unione Europea con un voto in un referendum. Londra il 29 marzo 2017 ha ufficialmente avviato il processo di uscita dall'UE inviando al capo del Consiglio Europeo Donald Tusk la mail con la notifica corrispondente. Secondo le regole stabilite nel 50° articolo del trattato di Lisbona sull'uscita dall'Unione Europea, il Regno Unito dovrà lasciare l'Unione il 29 marzo, 2019, esattamente due anni dopo il lancio Brexit.

Correlati:

Leadership dei conservatori britannici “scarica” Theresa May
UK, sondaggio: 48% dei britannici ritiene che Theresa May dovrebbe dimettersi
Regno Unito, Corbyn: May faccia un passo indietro; Bbc: May non intenzionata a dimettersi
Sondaggio, gli europei credono che presto altri paesi seguiranno l’esempio della Brexit
Moscovici: l'UE avrà posizione ferma e amichevole nei negoziati Brexit
Tags:
Gran Bretagna, Unione Europea, Economia, Politica, politica, Brexit, David Davis, Theresa May
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook