19:51 14 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 1°C
    Il poliziotto ribelle venezuelano Oscar Perez

    Prove di colpo di stato in Venezuela: Caracas accusa la CIA

    © REUTERS/ OSCARPEREZGV INSTAGRAM
    Mondo
    URL abbreviato
    21220

    Martedì sera il Venezuela è diventato un focolaio di crisi: un commando di forze di sicurezza ribelli ha sequestrato un elicottero della polizia ed ha condotto un attacco con granate contro il ministero dell'Interno e la Corte Suprema, annunciando l'inizio della lotta contro il regime del presidente Nicolas Maduro.

    Successivamente il velivolo è scomparso in una direzione sconosciuta. Le autorità hanno definito i fatti come terrorismo ed hanno cominciato a dare la caccia ai congiurati.

    I cospiratori hanno agito con azioni ben coordinate. Contemporaneamente all'attacco contro le autorità su internet è stato diffuso un video con l'agente ribelle Oscar Perez che guida il gruppo. Ha letto un comunicato in cui sono esposte le richieste al governo venezuelano.

    "Chiediamo che il presidente Nicolas Maduro si dimetta immediatamente, insieme con i suoi ministri e venga fissata la data delle elezioni generali," — dichiara Perez.

    ​Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha definito l'attacco condotto da un elicottero contro la Corte Suprema e il ministero dell'Interno come un'azione terroristica.

    "Riprenderemo l'elicottero e coloro che hanno commesso questo attacco terroristico armato che condanno", — ha detto Maduro.

    Secondo il ministro delle Comunicazioni Villegas, l'elicottero utilizzato negli attacchi, appartiene alla polizia venezuelana ed è stato rubato da una base militare aerea. Il leader del gruppo ribelle Perez è sospettato di legami della CIA.

    "E' indagato per i suoi rapporti con la CIA e l'Ambasciata statunitense a Caracas. Inoltre sono sotto indagine le sue relazioni con l'ex ministro dell'Interno, che di recente ha pubblicamente ribadito i suoi contatti con la CIA," — ha detto Villegas.

    ​Anche Ugo Chaves, il predecessore di Maduro alla presidenza del Venezuela, ha vissuto un tentativo di colpo di stato militare. Il 12 aprile 2002 era stato deposto, ma due giorni dopo era riuscito a riprendere il potere.

    Correlati:

    Venezuela condanna intenzioni USA su Cuba ed esorta America Latina all'unità
    USA: prababili nuove sanzioni contro il Venezuela
    Venezuela, ministro Esteri: la Germania vuole interferire negli affari interni dello Stato
    Zakharova: Mosca pronta ad aiutare il Venezuela a risolvere la crisi nazionale
    Assad: Usa dietro i conflitti in Siria e Venezuela
    Venezuela, Maduro annuncia l’avvento del socialismo
    Tags:
    politica interna, attacco, Colpo di stato, CIA, Oscar Perez, Nicolas Maduro, USA, Venezuela
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik