16:54 08 Dicembre 2019
Uranio

Russia e Ucraina tra luglio e agosto firmeranno un nuovo contratto per l'uranio

© Sputnik . Ruslan Krivobok
Mondo
URL abbreviato
101
Seguici su

La Russia e l’Ucraina questa estate firmeranno un nuovo contratto per le consegne di uranio grezzo dall’Ucraina alla Russia, ha comunicato ai media il direttore generale dell’International Uranium Enrichment Center (IUEC), Gleb Efremov.

"Quest'anno gli accordi per la creazione dello IUEC sono stati prolungati per i prossimi 10 anni, ma poiché non sono noti gli attuali prezzi di uranio, ci siamo accordati con l'Ucraina e con tutti gli altri nostri azionisti che il prossimo periodo di validità sarà un accordo di 3 anni" ha detto il top manager.

Secondo Efremov, la "firma dell'accordo triennale avverrà tra luglio e agosto di quest'anno. Adesso è in corso la procedura di approvazione aziendale, perché è un accordo di transazione. L'accordo prevede contratti annuali, secondo i quali ogni anno stabiliamo la produzione necessaria per il nostro azionista. Il contratto per il 2017 verrà firmato contemporaneamente al contratto triennale".

Il capo dello IUEC ha anche comunicato che il nuovo contratto in generale non è cambiato. "In tutto consiste di 60.000 "separative work units" (unità di misura per il costo dell'uranio arricchito), il prezzo è rimasto lo stesso". "Nonostante oggi da noi i prezzi tendono a scendere, scendono le quotazioni, con l'Ucraina abbiamo mantenuto condizioni di collaborazione, e dunque essa riceverà i nostri servizi per i prezzi stabiliti in precedenza" ha sottolineato Efremov.

In precedenza è stato comunicato che Russia e Ucraina potrebbero rivedere i punti degli accordi per l'importazione di uranio dall'Ucraina in Russia dopo il 2017, in particolare, potrebbero essere cambiati il volume dell'offerta e il costo a causa delle mutate condizioni di mercato.

L'International Uranium Enrichment Center è stato istituito nel 2007 presso la città atomica di Angarsk (parte della "Rosatom") per fornire i servizi di arricchimento dell'uranio a Stati non nuclearizzati. L'Uranio arricchito viene utilizzato per la fabbricazione di combustibile nucleare dei paesi azionisti.

Gli azionisti dell'International Uranium Enrichment Center sono lo corporazione statale "Rosatom" (50% più una azione), "Kazatomprom" (Kazakistan, il 10%), SC "Yadernoye Toplivo" (Ucraina, 10%), CJSC "Armenian NPP" (Armenia, il 10%), e un altro 20% meno un'azione (che si trova in "Rosatom") è destinato ai nuovi entranti nello IUEC.

 

Correlati:

In Russia al via sviluppo di un nuovo importante giacimento di uranio
Brasile, sarà la russa Uranium One a fornire uranio per la brasiliana Inb
Iran, parte il test delle centrifughe IR-8 per l’arricchimento dell’uranio
Russia-Zambia, al via cooperazione nella produzione di uranio
Tags:
mercato, Economia, arricchimento uranio, Uranio, uranio, uranio, International Uranium Enrichment Center (IUEC), Ucraina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik