10:44 18 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 22°C
    Portaerei USA (foto d'archivio)

    BI: il Pentagono sperpera miliardi per armi non idonee all'azione

    © flickr.com/ U.S. Pacific Fleet
    Mondo
    URL abbreviato
    470750

    Il pentagono immette armi in servizio in ritardo e spreca fondi di miliardi di dollari del bilancio, per armamenti non idonei alla guerra, scrive il Business Insider.

    "La portaerei USA Gerald R. Ford, del valore di 12,9 miliardi di dollari, sarà finalmente messa in funzione il 22 luglio, dopo una lunga attesa,  un ritardo e un eccesso rispetto alla spesa prevista. Tuttavia, la portaerei non è ancora pronta a combattere. La flotta può velocizzare l'immissione del veicolo in servizio, ma rinunciando alle prove di impatto subacqueo" si legge nell'articolo.

    Per questa fretta i contribuenti, in definitiva, spenderanno ancora di più per gli errori del funzionamento del veicolo, scrive il giornale.

    La relazione del bilancio principale e controllo di gestione USA indica che l'errata valutazione dei costi e il loro superamento per la Gerald R. Ford è pari a 2,4 miliardi di dollari. Anche la costruzione della grande portaerei nucleare John F. Kennedy può risultare notevolmente più costosa del previsto.

    "Infatti, la gestione è stata criticata più di una volta dai militari per scongiurare i tentativi di riproduzione dozzinale degli armamenti" scrive il BI.

     

    Correlati:

    Filippine, delegazione visiterà Russia per accordi su acquisti di armi
    Media: documento segreto conferma presenza di armi nucleari in Corea del Nord
    Terrorismo, negoziati Mosca-Manila su fornitura di armi
    Tags:
    Armi, Armi pesanti, Sviluppo armamenti nucleari, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik