04:46 23 Ottobre 2018
Alture del Golan, confine tra Israele e Siria

Aviazione israeliana colpisce truppe siriane

© AFP 2018 / JALAA MAREY
Mondo
URL abbreviato
66257

L'aviazione israeliana ha attaccato due carri armati in Siria, le truppe governative e le posizioni di artiglieria.

E' accaduto in risposta a una decina di ordigni esplosi in precedenza nella zona controllata dallo stato ebraico nel Golan, ha riferito l'ufficio stampa dell'Esercito di difesa israeliano.

Il bombardamento nello stato adiacente è stato riconosciuto come casuale ma è stato definito "un'inaccettabile violazione della sovranità". Le esplosioni degli ordigni hanno oltrepassato la linea di demarcazione durante gli scontri tra le truppe governative e le forze dell'opposizione siriana nella zona di Kuneitry. Non ci sono feriti tra le fila israeliane. 

Negli ultimi anni, l'aviazione israeliana non ha colpito le posizioni dell'esercito governativo siriano, al confine tra i due paesi. Ogni volta  i bombardamenti sono arrivati in risposta al volo di ordigni sul territorio di Israele. L'ultimo incidente si è verificato ad aprile.

Il confine tra Siria e Israele è di circa 80 chilometri. Tra i paesi non ci sono ancora relazioni diplomatiche bilaterali. Damasco non ha mai riconosciuto l'esistenza dello stato di Israele, Tel Aviv considera i vicini come uno stato ostile. Avviene un limitato commercio tra gli abitanti dei villaggi drusi del Golan.

 

Correlati:

Siria, arrivati i primi aiuti umanitari raccolti da comunità religiose in Russia
NYT: USA inviano gruppo di funzionari in Siria
Siria, Kirghizistan: non ancora invitati ufficialmente a missione per mantenere la pace
Tags:
esplosione, Guerra, Esplosione, Esercito, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik