21:16 23 Agosto 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 18°C
    Abu Bakr al-Baghdadi

    La Reuters indica i candidati alla successione di Al-Baghdadi

    © AP Photo/ Militant video, File
    Mondo
    URL abbreviato
    650402

    Gli esperti prevedono che la guida del Califfato dello "Stato Islamico" al posto di Abu Bakr al-Baghdadi verrà presa da uno dei due dei suoi più stretti collaboratori, entrambi ex ufficiali dell'esercito iracheno di Saddam Hussein, segnala la Reuters.

    In precedenza a RIA Novosti il vice ministro degli Esteri russo Oleg Syromolotov aveva detto che con alta probabilità il leader del Daesh al-Baghdadi era rimasto ucciso durante un raid delle forze aeree russe.

    Il presidente della commissione Difesa del Consiglio della Federazione (camera alta del Parlamento russo) Viktor Ozerov ha dichiarato che il successo dell'offensiva su Raqqa è un'indicazione indiretta sull'uccisione del leader dell'ISIS.

    Secondo l'agenzia, i possibili successori di Al-Baghdadi sono due ex ufficiali iracheni: Iyad al-Obaidi e Ayad al-Jumaili.

    Entrambi erano stati stretti collaboratori del leader dell'ISIS dal 2016 quando i suoi precedenti consiglieri erano rimasti uccisi in attacchi aerei.

    Il nuovo leader del gruppo terroristico dovrà ottenere il via libera dell'organo consultivo del Daesh composto da 8 membri, chiarisce l'agenzia. Sei membri sono iracheni, due sono giordani e sauditi, si legge nell'articolo della Reuters.

    Correlati:

    Al-Baghdadi e post-Daesh, il ruolo fondamentale della Russia
    Daesh, Mosca: al-Baghdadi sarebbe stato ucciso in raid aereo russo
    Siria, media: ucciso il leader dell’ISIS al-Baghdadi. Si attende conferma
    Tags:
    Terrorismo, Agenzia Reuters, Daesh, Abu Akr al-Baghdadi, Siria, Raqqa, Iraq
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik