07:20 28 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
180
Seguici su

La politica della Serbia nei confronti della Russia non cambierà, ha dichiarato l’ex presidente del paese, capo del Comitato nazionale per la cooperazione con la Russia e la Cina, Tomislav Nikolic.

"Nella politica serba nulla cambierà in maniera significativa. La Serbia da tempo ha determinato le proprie priorità: politiche, diplomatiche ed economiche esta cercando letteralmente di seguire queste priorità in tutto il mondo" ha dichiarato Nikolic all'incontro con il vice premier russo Dmitry Rogozin.

Ha osservato che le relazioni amichevoli con la Russia resteranno, e che nei confronti degli altri paesi si conservano delle relazioni rispettose e fiduciose "che gli occidentali spesso non possono comprendere".

"Io non sono più presidente, dunque lo posso dire apertamente" ha detto lui.

Dmitry Rogozin ha comunicato in precedenza dell'incontro pianificato di venerdì con il nuovo presidente della Serbia Aleksandr Vucic.

"Abbiamo discusso di questioni economiche e di come imposteremo il lavoro futuro in conformità alla formazione del vostro nuovo governo; abbiamo brevemente riesaminato i risultati degli anni passati" ha detto Rogozin.

Correlati:

Russia, ministero esteri commenta accuse occidentali a centro umanitario in Serbia
Serbia, DSS: presidente Vucic viola costituzione con direttive su politica estera
Il ministero degli Esteri della Serbia: mai sanzioni contro Mosca
La Serbia entrerà nel Turkish stream?
Tags:
Relazioni Internazionali, Diplomazia Internazionale, relazioni internazionali, relazioni bilaterali, relazioni diplomatiche, relazioni diplomatiche, Alexander Vucic, Tomislav Nikolic, Dmitry Rogozin, Serbia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook