18:45 04 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
20204
Seguici su

Il vice presidente del partito “Spravedlivaya Rossiya” Oleg Nilov ha proposto alla Polonia di riesumare i resti dei soldati sovietici seppelliti in Polonia durante la Seconda Guerra Mondiale.

In precedenza è stato comunicato che il parlamento polacco ha adottato la legge per la decomunizzazione, la quale prevede lo smantellamento di 500 monumenti che "glorificano il comunismo".

"La Duma di stato farà un annucio per quanto riguarda la questione. Una delle nostre proposte è che se loro non vogliono questi monumenti, che li diano a noi, che non li distruggano… ma la cosa più importante è che se loro non vogliono i nostri nonni e padri seppelliti nel loro paese, gli esumino con gli onori dovuti e troveremo spazio in un cimitero in Russia dove possano riposare in pace", ha detto Nilov ai giornalisti.

Il parlamento polacco ha approvato il 22 giugno una modifica alla legge nazionale sul divieto di propaganda del comunismo e altri totalitarismi dal 1° aprile 2016, la cosiddetta "legge sulla decomunizzazione". Secondo la nuova modifica, la legge prevede anche la demolizione di monumenti e targhe commemorative che "glorificano il comunismo". Secondo il governatore, nel paese ci sono circa 490 di questi monumenti.

Come affermato dal Ministero degli esteri russo, le nuove leggi suggeriscono che in Polonia non debbano rimanere monumenti e simboli che possano perpetuare la memoria di organizzazioni, eventi e date indesiderate alle autorità del paese.

Correlati:

Polonia, verso demolizione di 500 monumenti di epoca sovietica
Svezia e Polonia a favore delle sanzioni UE antirusse
Consegne gas liquefatto americano in Polonia pare essere un bluff
Tutti in Europa senza visto! Calca alla frontiera tra Ucraina Polonia
Tags:
Legge, veterani, Monumento, memorie, legge, Duma di Stato, Polonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook