03:57 20 Giugno 2018
Un missile lanciato da un lanciarazzi multiplo M142 HIMARS

La Russia analizza lo schieramento di missili Usa in Siria

© AFP 2018 / TED ALJIBE
Mondo
URL abbreviato
15312

Il Ministro degli esteri russo ha dichiarato che i militari stanno analizzando lo schieramento di missili USA nel sud della Siria; secondo la Russia nella regione sono quasi totalmente assenti raggruppamenti dello Stato Islamico.

"I militari russi stanno analizzando la questione dello schieramento di nuovi armamenti americani, in particolare di lanciarazzi multipli nel sud della Siria al confine con la Giordania e con l'Iraq. Questo dovrebbe svolgersi naturalmente attraverso il canale costituito per prevenire gli incidenti non intenzionali con gli americani" ha detto nel corso di una conferenza stampa a Mosca.

Dunque il Ministro ha aggiunto che "attualmente il canale potrebbe essere utilizzato per chiarire le questioni che interessano ciascuna della parti".

"Per quanto riguardo il constesto politico generale posso dichiarare quanto segue: secondo i nostri dati in questa regione non sono rimasti raggruppamenti dello Stato Islamico e lo schieramento di armamenti pesanti, che, in realtà, non sono particolarmente adatti per combattere lo Stato Islamico, viene interpretato da diversi esperti stranieri e russi come un tentativo di creare un tale raggruppamento militare, che non permetterebbe la comunicazione tra le milizie governative e le forze armate siriane con i loro alleati nel vicino Iraq" ha detto Lavrov.

Correlati:

Russia, Lavrov non commenta indiscrezioni su possibili nuove sanzioni Usa
Lavrov esprime a Tillerson il suo disappunto per gli attacchi della coalizione in Siria
Ministero della difesa russo annuncia trasferimento artiglieria USA in Siria
Reuters: USA schierano in Siria lanciamissili a lungo raggio
Human Rights Watch critica coalizione USA per uso di bombe al fosforo in Siria e Iraq
Tags:
Armamenti, Relazioni Internazionali, Artiglieria pesante, razzo, Schieramento missili, il ministero degli Esteri, Sergej Lavrov, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik