09:53 14 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
630
Seguici su

Il leader del movimento radicale kossovaro-albanese "Autodeterminazione" Albin Kurti ha proposto la creazione di una coalizione tra riformisti moderati e minoranze nazionali, senza il fronte dell'attuale presidente della repubblica separatista Hashim Thaci e dell'ex primo ministro Ramush Haradinaj.

Alle elezioni anticipate, tenutesi domenica 11 giugno, il fronte composto dal Partito democratico del Kosovo" (PDK), vicino del presidente Thaci, e l'Alleanza per il Futuro del Kosovo" (AAK), di Haradinaj, ha ricevuto il 34% dei voti. Con questo risultato il blocco degli ex signori della guerra di Liberazione del Kosovo (UCK) deve unirsi con altra forza politica per ottenere almeno 61 dei 120 seggi per formare un nuovo governo. Il partito Autodeterminazione ha ricevuto circa il 27% dei voti, battendo così i riformatori moderati della Lega democratica del Kosovo (DSC), che si sono fermati al 25%.

"Invito la DSC ad avviare i negoziati con Autodeterminazione per la formazione del nuovo governo del Kosovo. Le elezioni dell'11 giugno dimostrano che i cittadini vogliono il cambiamento… Il nuovo governo dovrebbe essere il governo del cambiamento", ha detto Kurti in un'intervista ai media locali.

Il leader dei radicali ha invitato ufficialmente alla cooperazione anche le minoranze nazionali, tra cui la Lista serba che ha vinto i dieci seggi previsti per i serbi nel parlamento del Kosovo.

Correlati:

Militari di Ucraina, Kosovo e Macedonia ad esercitazioni NATO in Germania
“Crimea e Ossezia del Sud sono il tributo per il Kosovo”
L'ex comandante Haradinaj è il candidato premier del Kosovo
Tags:
formazione, Elezioni anticipate, risultati, Coalizione, governo, Kosovo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook