06:27 25 Settembre 2017
Roma+ 24°C
Mosca+ 3°C
    Jalta, Crimea

    Il Daily Mail "ha riconosciuto" la Crimea come russa

    © Sputnik. Sergey Malgavko
    Mondo
    URL abbreviato
    121027221

    Il quotidiano britannico Daily Mail ha pubblicato un articolo sulle mine marine della Seconda guerra mondiale in Crimea e "ha riconosciuto" la penisola come russa.

    "L'incidente è avvenuto nella città portuale di Sebastopoli, in Crimea, la penisola nel sud-ovest russo" si legge sul giornale. 

    L'ordigno, del peso di una tonnellata, è stato distrutto l'8 giugno.

    Screenshot dell'articolo di Daily Mail nei quale la Crimea è chiamata una parte della Russia
    Screenshot dell'articolo di Daily Mail nei quale la Crimea è chiamata una parte della Russia

    Dopo il ritrovamento, il pericoloso ordigno è stato identificato come una mina tedesca aerea del tipo LMB. Presumibilmente, gli aerei della Luftwaffe lo hanno lanciato in mare durante i primi raid aerei su Sebastopoli nel giugno del 1941.

    Poiché l'ordigno era vicino alla città e al gasdotto sottomarino, alcuni professionisti hanno dovuto trascinarlo in mare aperto e sminarlo con l'aiuto dell'ingegneria robotica moderna.

     

    Correlati:

    “Redazioni dei media occidentali vietano ai giornalisti di recarsi in Crimea”
    Crimea, apre il primo forum internazionale per la promozione della penisola
    Crimea: centro mondiale di lingua russa
    Tags:
    media, Crimea
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik