10:02 23 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
271
Seguici su

Se gli USA adotteranno misure per ostacolare o rendere impossibile il lavoro di RT e altri media russi in USA, una commissione del Consiglio della Federazione potrebbe adottare misure contro i media USA, in particolare contro “Voice of America” ha comunicato il primo vice presidente del comitato per gli affari internazionali Vladimir Dzhabarov.

Mercoledì scorso, i membri della Camera dei Rappresentanti, il democratico David Cicilline e il  repubblicano Matt Gaetz, hanno introdotto un disegno di legge per cambiare i requisiti per la registrazione in USA di agenti stranieri per la legge dallo stesso nome (FARA). Secondo i deputati durante le elezioni presidenziali in USA il canale televisivo RT ha usato una "falla" nella legislazione americana per trasmettere "propaganda" e "bufale".

La proposta di legge conferirebbe al Ministero della giustizia degli Stati Uniti maggiori poteri, che consentirebbero di identificare e e processare organizzazioni che cercano di influenzare illegalmente il processo politico negli Stati Uniti.

"Stanno cercando di evitare che i media russi diffondano in USA notizie obiettive diverse da quelle create su misura dai loro media. In Russia invece è già da un decennio che "The Voice of America" e altri media ostili diffondono propaganda antirussa e continuano a lavorare tranquillamente. La Commissione del Consiglio della Federazione che verrà creata il 14  per contrastare l'intervento dall'esterno negli affari della Russia, esaminerà la questione. Forse dovremo applicare delle misure di risposta a tali azioni" ha detto Dzhabarov.

Questi piani per cambiare i requisiti di registrazione degli agenti stranieri è stata definita da Dzhabarov una "caccia alle streghe".

"È il proseguimento della "caccia alle streghe". Questa è la cosiddetta democrazia americana" ha detto il senatore.

Correlati:

Simonyan: RT smaschera una delle peggiori bufale riguardo la Siria
Ambasciata russa in Germania reagisce ad attacchi contro RT e Sputnik
Sputnik e RT di nuovo nel mirino
Simonyan risponde ad accuse di aver "minato" elezioni USA mediante RT
Tags:
mass media, Media, Media, Legge, Guerra mediatica, legge, Consiglio della Federazione della Russia, Camera dei rappresentanti, RT, Vladimir Dzhabarov, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook