14:45 25 Febbraio 2018
Roma+ 13°C
Mosca-13°C
    Omran Daqneesh

    Siria, media: i genitori del piccolo Omran non lasciano Aleppo e sostengono Assad

    © REUTERS/ Mahmoud Raslan
    Mondo
    URL abbreviato
    4261

    La famiglia di Omran Daqneesh, il bambino divenuto simbolo del conflitto siriano, non intende abbandonare Aleppo e sostiene il presidente Bashar al-Assad. Lo riporta il “Telegraph”.

    I Daqneesh hanno fatto ritorno ad Aleppo subito dopo la liberazione della città dall'occupazione dei terroristi. La foto del salvataggio del piccolo Omran, tre anni, è apparsa sui media di tutto il mondo diventando il simbolo del coinvolgimento dei civili nel conflitto siriano.

    In un'intervista il padre del bambino ha accusato i media di aver speculato sulla sofferenza del figlio e strumentalizzato la sua immagine per attaccare il governo di Damasco.

    Omran e la sua famiglia erano rimaste vittima di un bombardamento ad Aleppo nell'estate del 2016. I media occidentali hanno attribuito l'attacco alle truppe governative, mentre Damasco e Mosca hanno rigettato quest'accusa. In seguito il ministero della Difesa russo ha spiegato che, in base alla modalità dell'attacco e delle armi usate, la responsabilità del bombardamento è da attribuirsi unicamente ai gruppi terroristici.

    Correlati:

    Peskov: possibili nuove provocazioni in Siria con armi chimiche
    Siria, Lavrov: zone sicure non sono precondizione per la divisione del Paese
    Solo la pace: perché Mosca vuole una tregua in Siria centrale
    Tags:
    accuse, rivelazione, Dichiarazione, Bashar al-Assad, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik