21:54 23 Settembre 2017
Roma+ 13°C
Mosca+ 8°C
    Il vice ministro della Difesa della Federazione, il generale Alexander Fomin.

    In Siria 1500 insediamenti abbandonano la lotta armata

    © Sputnik. Vadim Savitsky
    Mondo
    URL abbreviato
    41639233

    I dirigenti di 1500 paesi in Siria hanno abbandonato la lotta armata contro le forze governative grazie al Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto.

    Lo ha detto domenica il vice ministro della Difesa, il tenente generale Aleksander Fomin, parlando ad una conferenza Internazionale in materia di sicurezza nella regione del Pacifico "dialogo a Shangri-la".

    "Dopo l'operazione per la liberazione di Aleppo i terroristi sono stati notevolmente indeboliti" ha sottolineato e attualmente, ha detto Fomin, "la priorità è rafforzare le modalità di cessazione delle ostilità e creare le condizioni per una politica di interazione di tutte le parti in conflitto".

    Secondo lui, "il comitato è riuscito a stabilire un dialogo diretto tra le forze armate di opposizione e il governo siriano". Il vice ministro ha ricordato che "il 4 maggio, in collaborazione con i partner garanti, come Turchia e Iran, ad Astana, è stato firmato un memorandum per la creazione di zone per la de-escalation in Siria". Fomin è convinto che "l'attuazione del documento permetterà la cessazione dei combattimenti e consentirà l'accesso umanitario nelle zone di de-escalation". Inoltre, ha sottolineato Fomin, "questo creerà le condizioni di sicurezza di rimpatrio volontario dei rifugiati e degli sfollati".

    La Russia "presta attenzione alla soluzione di problemi umanitari in Siria e ogni giorno distribuisce alla popolazione aiuti umanitari". Inoltre, "è stato fatto un grande lavoro per gli ordigni esplosivi, ad est di Aleppo, un migliaio di ettari sono stati sminati come nel centro storico di Palmyra" ha sottolineato Fomin. La Russia "fornisce assistenza medica alla popolazione civile, 22mila siriani ad Aleppo sono stati curati in un ospedale mobile" ha detto il vice ministro.

    Correlati:

    SPIEF 2017, le aziende russe parteciperanno alla ricostruzione in Siria
    Lavrov e il Primo Ministro del Kurdistan iracheno hanno discusso della situazione in Siria
    In Siria eliminato il fondatore dell'agenzia di stampa dell'IS
    Tags:
    Guerra, centro russo per la riconciliazione siriana, Alexander Fomin
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik