Widgets Magazine
12:22 22 Luglio 2019
La conferenza ONU sui cambiamenti climatici Cop21 a Parigi

ONU: grande delusione il recesso USA da accordi di Parigi sul clima

© AP Photo / Michel Euler
Mondo
URL abbreviato
242

La decisione degli Usa di uscire dagli accordi sul clima di Parigi è stata “una grande delusione per gli sforzi globali per la riduzione dell’effetto serra e per promuovere la sicurezza globale" riporta Reuters la dichiarazione del portavoce delle Nazioni Unite Stéphane Dujarric.

Secondo il segretario generale dell'ONU Antonio Gutierres "è sicuro che le città, gli stati e le aziende americane e di altri paesi continueranno a fare attenzione e sviluppare una economia a basse emissioni di carbonio".

Dujarric ha aggiunto che gli USA continuano a essere un paese leader per quanto riguarda le questioni ambientali, il che spinge la direzione delle Nazioni Unite a sperare in una cooperazione con il governo degli Stati Uniti, "per costruire un futuro sostenibile per i nostri nipoti".

Prima che Trump dichiarasse l'uscita degli USA dagli accordi di Parigi, il segretario di stato ONU Antonio Gutierres ha dichiarato "se qualche governo dovesse aver qualche dubbio riguardo la necessità di questo accordo significa che gli altri dovranno fare sforzi maggiori per seguire questa politica". Lo ha dichiarato durante un soggiorno all'università di New York.

"Il mondo si trova in un caos totale. E l'attuazione dell'accordo di Parigi è assolutamente necessaria" ha aggiunto Guterres.

Come sottolinea Reuters, i deputati repubblicani del Congresso degli Stati Uniti hanno sostenuto la decisione di Trump, e il leader della maggioranza al senato Mitch Mcconnell ha applaudito Trump dicendo che "ha preso un'altra significativa la decisione di cambiare il corso dell'amministrazione Obama" che, secondo lui, danneggiava la crescita economica del paese.

Molti i leader mondiali hanno espresso la loro frustrazione e rabbia per questa scelta di Washington.

La decisione presa dal presidente USA Donald Trump contraddice la saggezza di tutta l'umanità. Sono molto deluso e arrabbiato" ha sorpreso i giornalisti con la sua schiettezza il Ministro dell'ambiente giapponese Koichi Yamamoto alla conferenza stampa del 2 giugno.

La cancelliera Angela Merkel, il presidente della Francia Emmanuel Macron e il Premier italiano Paolo Gentiloni hanno esortato i propri alleati a fare tutti gli sforzi possibili per lottare contro il cambiamento climatico e che l'accordo sul clima non dovrebbe essere rivisto. Una dichiarazione separata è stata fatta dal Premier Canadese Justin Trudeau, che ha definito la decisione di Washington "scoraggiante".

Il vertice tra il premier cinese Li Keqiang e gli alti funzionari dell'UE a Bruxelles si è concluso venerdì con la prima dichiarazione congiunta nella storia tra Cina e UE sull'impegno di entrambe per l'attuazione dell'accordo di Parigi.

Il presidente Donald Trump ha annunciato l'uscita degli USA dagli accordi di Parigi questo giovedì. Ha dichiarato che questo accordo è svantaggioso per l'America: gli USA potrebbero perdere 2,7 milioni di posti di lavoro entro il 2025 a causa di questo. Secondo il presidente USA gli accordi di Parigi sul clima ridistribuirebbe la ricchezza americana ad altri paesi.

Gli accordi di Parigi sono stati presi il 12 dicembre 2015 a risultato della 21esima conferenza sui cambiamenti climatici a Parigi. 195 partecipanti hanno convenuto di fermare l'aumento della temperatura media del pianeta entro il 2100 per non più di 2 gradi centigradi rispetto all'epoca pre-industriale. Secondo gli scienziati, un significativo aumento di temperatura potrebbe portare a conseguenze irreversibili per l'ambiente.

Correlati:

Ministero ambiente commenta uscita USA dagli accordi di Parigi
Clima, Cremlino: per Putin Accordo Parigi ha grande importanza
Clima, oggi la decisione di Trump sul futuro degli Accordi di Parigi
Usa, media: Trump uscirà dall'Accordo di Parigi o dal Trattato Onu sul clima
Tags:
Cambiamenti climatici, Ambiente, Accordo, Egemonismo USA, Riscaldamento globale, Cambiamenti climatici, ONU, Mondo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik